Nuovi cantieri negli ospedali pugliesi, in particolare nei pronto soccorso del SS. Annunziata di Taranto e del Pediatrico di Bari.

“Con Hospitality – sottolinea il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – le politiche sanitarie regionali potranno influire anche sull’accoglienza migliorando i servizi di informazione e presa in carico, questione molto sentita dai cittadini”.

“Ovviamente – ha aggiunto il direttore di ASSET Elio Sannicandro – ciò si svolge in parallelo a tante altre azioni prioritarie condotte nel settore sanitario regionale e rivolte al rafforzamento dell’offerta, al reclutamento di nuovo personale e al potenziamento delle strutture ospedaliere con interventi edilizi e impiantistici, nonché con la dotazione di nuove apparecchiature tecnologiche per la cura dei cittadini. Va sottolineato che le Linee Guida non servono ad ‘abbellire’ gli ospedali ma hanno un valore molto più ampio e profondo: adeguare il comfort per gli utenti, fornire le informazioni e la corretta segnaletica (wayfinding), usare colori, materiali, segnali e forme omogenee e familiari valide per tutto il territorio regionale, consente di facilitare la vita dei cittadini. Ma soprattutto concorre a ridurre le ansie e il disagio per le persone che hanno bisogno di aiuto e sostegno. Informare, orientare, accogliere in spazi decorosi e dotati di servizi e comfort determina innanzi tutto una maggiore efficienza e semplifica l’erogazione dei servizi”.

In particolare, per il Pediatrico di Bari sono state avviate le opere per l’ampliamento del Pronto soccorso e l’adeguamento delle sistemazioni esterne e dei percorsi di accesso. La conclusione dei lavori è prevista in primavera. A Taranto la settimana prossima sarà allestito il cantiere per il pronto soccorso del SS. Annunziata: saranno ampliati gli spazi di accoglienza e adeguate le sale di assistenza con nuovi arredi, attrezzature e segnaletica.

Sono già in fase avanzata le progettazioni per adeguare l’ospedale de Bellis di Castellana (Irccs) che vedrà un importante adeguamento dell’intero piano terra con gli spazi di accoglienza e i servizi agli utenti per le prenotazioni e il pagamento ticket. Analogamente sono in fase avanzata di realizzazione l’allestimento degli spazi di accoglienza del nuovo reparto di Emergenza (DEU) degli Ospedali Riuniti di Foggia mentre il gruppo di lavoro Asset ha avviato lo studio progettuale per l’adeguamento del Perrino a Brindisi. A queste seguiranno altre strutture, come il Presidio territoriale di assistenza di Fasano e il nuovo Centro Risvegli di Ceglie Messapica e molte altre per cui la Regione ha già stanziato le risorse per le ristrutturazioni e trasformazioni in Presidi Territoriali di Assistenza o Ospedali di Comunità. Ovviamente tutti i cinque nuovi ospedali di nuova costruzione (già finanziati) adotteranno le Linee guida per l’accoglienza (Monopoli-Fasano già cantierizzato, Taranto in fase di avvio del cantiere, Andria, Melpignano-Maglie e Molfetta in fase di progettazione).

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here