Cabtutela.it
acipocket.it
In via De Vincentis, nel rione Madonnella, c’è un’impalcatura montata davanti alle case popolari quasi tre anni fa per lavori urgenti e mai più rimossa. I residenti sono davvero stanchi, soprattutto perché, a causa dell’emergenza coronavirus, ora devono restare chiusi in una casa piena di umidità e senza possibilità neanche di potersi affacciare ad un balcone, proprio per la presenza di questa impalcatura, sporca e inutilizzata. 
“Viviamo – ci spiegano – tra immondizia, topi, scarafaggi, polvere. Abbiamo sollecitato più volte l’Arca e il Comune ma non si muove nulla.  Qui siamo chiusi in casa. Accanto a me c’è un anziano che oggi si è messo a piangere per questa situazione. Noi viviamo con due bambini in un appartamento pieno di umidità e senza possibilità di uscire”.

I residenti hanno da tempo sollecitato, ma nulla si è mosso e ovviamente al momento nulla si potrà muovere a causa dell’emergenza coronavirus. “Come si fa a vivere in queste condizioni? – concludono – sono anni che sollecitiamo, anni che riceviamo promesse ed ora siamo arrivati a questo punto: qui mancano le condizioni igieniche e sanitarie di base”. 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui