Cabtutela.it

L’emergenza coronavirus limita la disponibilità delle banche ad accogliere i clienti e a Bari si registra il secondo episodio di protesta. Dopo l’episodio dello scorso 26 marzo con una commerciante del quartiere Libertà disperata per ottenere 50 euro, questa volta ad alzare la voce è un operatore comunale allo sportello della Banca Popolare di Bari in corso Vittorio Emanuele: “Voglio i soldi per campare, 400 euro, ma qui non mi fanno entrare. Sto chiamando dalla 8”. L’uomo non dispone di un bancomat.

In alcuni istituti di credito l’accesso è consentito solo su appuntamento ma è difficoltoso riuscire a parlare per telefono con i dipendenti molti dei quali in smart working. Come mostra il video è stato provvidenziale l’intervento pacificatore di un carabiniere in servizio, che ha provveduto in prima persona la far ottenere la somma di denaro all’uomo in stato d’agitazione: “Facciamo tutto con calma, specie in questi momenti difficili”, ha detto il militare.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui