Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

“Stamattina ho fatto venti chilometri a piedi per andare a ritirare il metadone”. Per chi ha una tossicodipendenza la vita durante l’emergenza coronavirus è ancora più dura. La rivista Internazionale ha dedicato un focus sui Servizi pubblici per le dipendenze (Serd) con la storia di Vito Lombardo, 46 anni, della provincia di Bari:

“A causa del covid – riporta l’articolo di Internazionale a firma di Luigi Mastrodonato – hanno soppresso i treni regionali che fermano nel mio paese e anche gli autobus. Non ho un’auto e un taxi mi costerebbe troppo. L’unica alternativa è camminare fino al Serd più vicino”.

Il governo ha stabilito che i 568 centri possono restare aperti: “Per fortuna mi hanno allungato il periodo di affido a casa del farmaco da una a due settimane. In passato, durante l’estate, ho lavorato come stagionale e prima del lockdown ero pronto a mandare di nuovo i curriculum, come si fa di solito in questo periodo. Ma quest’anno è un punto interrogativo”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui