Cabtutela.it
acipocket.it

Parte in Puglia il nuovo ReD, il reddito di cittadinanza, che punta a sostenere le persone e le famiglie in condizioni di fragilità economica.  E’ stato approvato il nuovo Avviso che è in fase di pubblicazione sul bollettino ufficiale della Regione, che stabilisce le modalità e i requisiti della misura.

Da lunedì 29 giugno, dalle ore 14 sarà possibile per tutti i cittadini presentare la domanda registrandosi al portale regionale www.sistema.puglia.it/red2020 o recandosi presso i Caf e i patronati convenzionati. Con il nuovo bando viene ampliata la platea dei beneficiari ed il contributo economico. La soglia ISEE richiesta quest’anno è pari a 9.360 euro per ciascun nucleo familiare; inoltre, il contributo è stato innalzato a 500 euro per tutti i beneficiari. Il finanziamento complessivo per il 2020 è di 37 milioni di euro, questa è la quarta versione del Red. “Red è una risposta concreta che incarna una visione politica e di cui sono particolarmente orgoglioso – commenta il presidente Michele Emiliano – quella dell’inclusione e della lotta alle diseguaglianze, perché in 3 anni abbiamo messo in campo per primi in tutta Italia, una misura complessa che ha aiutato oltre 30 mila famiglie pugliesi. Adesso la riconfermiamo con ancora più opportunità e risorse per chi è in difficoltà, affinché nessuno resti indietro, nell’ottica di rafforzare il sistema del welfare regionale, nella direzione dell’inclusione e del contrasto alle vecchie e nuove povertà, purtroppo in aumento in tutto il Paese, a causa della crisi sanitaria e sociale”.

L’assessore al Welfare Salvatore Ruggeri sottolinea “il lavoro importante di partecipazione del partenariato economico-sociale e del terzo settore, e della filiera istituzionale coinvolta”. “Fra le novità di questo Avviso – aggiunge Titti De Simone, consigliera del presidente che ne ha coordinato i lavori – c’è il potenziamento dei tirocini di inclusione, grazie al ruolo del terzo settore”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui