LUNEDì, 15 LUGLIO 2024
74,580 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
74,580 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Sulla rivista Nature lo studio dei ricercatori di Puglia e Basilicata: “Attività solare influenza i terremoti”

Pubblicato da: redazione | Dom, 19 Luglio 2020 - 12:00
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

Un gruppo di ricercatori dell’INGV, CNR, dell’Università della Basilicata e della Regione Puglia ha dimostrato, per la prima volta e in maniera significativa in senso statistico, che l’attività solare influenza la sismicità sulla Terra. Il lavoro è stato pubblicato, sulla rivista Scientific Report di Nature e sarà illustrato nei prossimi giorni dal ricercatore dell’INGV, Giuseppe De Natale durante il Festival Ecofuturo che si svolgerà dal 14 al 18 luglio a Padova presso il Fenice Green Energy Park, sia in presenza – e in massima sicurezza – sia in diretta streaming dalle pagine Facebook di Ecofuturo Festival. Ecco il link: https://www.nature.com/articles/s41598-020-67860-3

Da oltre mezzo secolo è noto che i forti terremoti nel mondo non sono completamente indipendenti tra loro, ma sono – seppur debolmente – correlati, anche a distanze enormi. Per decenni i sismologi si sono interrogati su cosa potesse produrre tale correlazione: una forza interna a scala planetaria, come ad esempio una fluttuazione della velocità di rotazione, oppure una forza esterna, legata in qualche modo ai corpi celesti del sistema solare?

«Abbiamo studiato i dati del satellite SOHO (Solar and Heliospheric Observatory), localizzato in una posizione stazionaria rispetto al Sole e alla Terra (punto di Lagrange L1), a circa 1.5 milioni di km dalla Terra – spiega Vito Marchitelli, ricercatore affiliato alla Regione Puglia e primo autore, – che registra la densità di protoni (particelle di carica positiva localizzate nei nuclei atomici) prodotti dall’attività solare e la loro velocità. Studiando comparativamente la variazione nel tempo della densità di protoni e della sismicità a scala mondiale, osserviamo una correlazione estremamente evidente, con picchi di sismicità che avvengono entro 24 ore dai picchi di densità protonica».

Giuseppe De Natale, ricercatore dell’INGV affiliato all’INO-CNR aggiunge: «L’osservazione di tale fortissima correlazione tra densità protonica e terremoti terrestri è di per sé una scoperta importantissima che consente di capire per la prima volta qual è il principale fattore comune che influenza la sismicità su scala globale». Continua De Natale: «Abbiamo anche sviluppato un modello, per ora qualitativo, che ipotizza il meccanismo che lega le due variabili: le scariche generate dall’eccesso di carica elettrica nella ionosfera, che penetrerebbero nelle grandi faglie sismogenetiche, zone di alta conducibilità elettrica; una scarica elettrica nei cristalli di quarzo (che abbondano nelle rocce) che genera un impulso di dilatazione o contrazione, a seconda della polarità della corrente. Tale impulso di deformazione potrebbe destabilizzare faglie che sono già vicinissime al punto di rottura, e quindi produrre i terremoti».

«Il nostro lavoro non mette certamente in dubbio che il fenomeno principale, che genera i terremoti, sia il movimento differenziale delle zolle terrestri – precisa Paolo Harabaglia, ricercatore dell’Università della Basilicata – ma il contributo indotto dalle variazioni di carica dovute all’attività solare rappresenta una piccola quantità di sforzo che, destabilizzando faglie già vicine al punto critico, genera quella correlazione tra i terremoti a larga scala che finora non riuscivamo a spiegare».

«Questa scoperta – conclude Claudia Troise, ricercatrice dell’INGV affiliata all’INO-CNR – oltre ad essere di fondamentale importanza per comprendere in dettaglio i processi di generazione dei terremoti, potrebbe, in un futuro prossimo spalancare le porte alla loro previsione, su basi estremamente più solide e molto diverse da come avremmo finora immaginato».

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Bari, troppo caldo: i pannelli in...

Stanno facendo il giro del web le immagini di un incendio...
- 15 Luglio 2024

Bari, San Girolamo e Fesca al...

San Girolamo e Fesca sono al buio da due ore ....
- 15 Luglio 2024

Ferrovie Sud est: giovedì sciopero nazionale

Le Segreterie Regionali Puglia delle Organizzazioni sindacali FILT CGIL, FIT CISL,...
- 15 Luglio 2024

In passarella al Rome fashion l’abito...

Dal vivaio in Salento all’atelier fino alle passerelle nella Capitale per la...
- 15 Luglio 2024