Cabtutela.it
acipocket.it
amgasbari

Preziosa fonte di vitamine e sali minerali oltre che utili per la salute del sistema nervoso. Parliamo degli arachidi, semi appartenenti alla famiglia delle Fabacee.  Apprezzati soprattutto come aperitivo, gli arachidi forniscono all’organismo diverse proprietà nutrizionali benefiche.

Inseriti in un piano alimentare controllato essi sono capaci infatti di apportare un buona dose di fibre e sali minerali tra cui zinco, fosforo, manganese, potassio, magnesio e rame. Ma non solo, gli arachidi, conosciuti anche come “noccioline americane”, risultano molto proteici e contengono, naturalmente, vitamine E e PP oltre che acido folico, arginina e coenzima Q10, di cui molti altri alimenti sono carenti.

Tra le proprietà benefiche maggiormente riconosciute agli arachidi vi è, indubbiamente, quella di essere potenti antiossidanti naturali. Al pari di more, fragole e carote, anche questi semi mantengono giovane l’organismo favorendo, tra le altre cose, la salute e la bellezza della pelle. Gli esperti consigliano l’assunzione degli stessi soprattutto in fase di crescita, poiché il contenuto di arginina favorisce la stessa offrendo supporto nel percorso dei più piccoli.

Importanti anche per la salute del sangue, il corretto funzionamento della circolazione sanguigna e il prezioso sostegno in fase di gravidanza, da alcuni studi è emerso recentemente che, proprio grazie al contenuto di coenzima Q10, gli arachidi offrono un prezioso supporto anche a chi soffre di mal di testa.

Infine, oltre a ridurre il rischio di morte soprattutto per quanto concerne le patologie vascolari, sono privi di colesterolo e ricchi di grassi buoni e offrono all’organismo un buon apporto di fibre. Gli esperti consigliano di consumarli in maniera moderata, soprattutto perché si tratta di una frutta secca decisamente calorica rispetto alle altre. 100 grammi di prodotto equivalgono a 600 calorie. Nonostante questo però, a compensare, vi è il fatto che gli arachidi, se inseriti in un piano alimentare controllato e associati a cibi altrettanto nutrienti, risultano veri e propri alleati dell’organismo.

Ecco due ricette semplici e veloci per poterne apprezzare tutte le qualità, non solo durante l’aperitivo.

SPEZZATINO con BURRO D’ARACHIDI

Si tratta, nello specifico, di una ricetta tipica senegalese, dal nome Mafè, preparata con il burro di arachidi. Tagliate carne a vostra scelta a dadini (circa 800 grammi per 4 persone, consigliamo quella di manzo, ma anche di pollo, in alternativa il piatto può essere preparato solo con delle verdure). Successivamente tritate la cipolla e i peperoncini e schiacciate l’aglio. Fate scaldare dell’olio di arachidi in una pentola capiente, non appena caldo, versate all’interno di essa la carne facendola rosolare per circa 10 minuti. Una volta pronta, aggiungete all’interno della pentola aglio, cipolla, peperoncino e spezie di vostro gradimento. Aggiustate di sale, se necessario, lasciando soffriggere ancora per alcuni minuti. Poi aggiungete dei pomodorini tagliati, o in alternativa, dei pomodori a cubetti in scatola. Coprite il tutto con un litro di acqua e portate ad ebollizione a fuoco vivo. Dopo qualche minuto aggiungete patate e carote, lasciando cuocere per un’altra mezz’ora. Una volta che il sugo si sarà rassettato aggiungete circa 150 grammi di burro d’arachidi fatto in casa. Lasciate cuocere ancora per dieci minuti mescolando per bene fino ad ottenere un sugo molto cremoso. Quando l’olio del burro di arachidi sarà arrivato in superficie potrete spegnere il fuoco. Consigliamo di gustarlo con del riso basmati o con del cus cus integrale. Va specificato che si tratta di un pasto completo essendo gli arachidi molto calorici ed essendo, la pietanza, completa di diversi alimenti.

BURRO DI ARACHIDI FATTO IN CASA

Per il burro di arachidi (in questo modo, non essendo comprato, potrete essere certi di utilizzare le dosi corrette e di gustare un burro d’arachidi maggiormente salutare), tostate circa 250 grammi di arachidi sgusciate (consigliamo di comprare quelle con il guscio, poiché prive di sale e oli aggiunti). Successivamente, dopo averle fatte intiepidire, tritatele aiutandovi con un robot da cucina. Continuate a frullare le arachidi, noterete, ad un certo punto che la polvere diventerà cremosa poiché avranno rilasciato il proprio olio naturale. Aggiungete successivamente due cucchiaini di olio extravergine di oliva e un cucchiaino d’acqua, se necessario. Per imitare il sapore del burro d’arachidi comprato consigliamo di aggiungere anche un cucchiaino di miele.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui