Cabtutela.it
acipocket.it

“Non c’è ne Coviddi!”, “La mascherina è in cartella”. “Si un attimo, sto fumando”. “Ma siamo distanziati e all’aria aperta che bisogno c’è”. Tra ironia e incoscienza sono alcune delle reazioni degli studenti baresi che sembrano non prendere troppo sul serio l’ordinanza del governatore della Regione Puglia Michele Emiliano sull’obbligo di indossare la mascherina anche negli spazi all’aperto – come piazzali e marciapiedi davanti agli ingressi – per le scuole di ogni ordine e grado.

Dall’istituto Marconi, al complesso del Polivalente fino al circolo didattico San Filippo Neri la situazione è la stessa (foto anteprima e in basso). Al suono della campanella sono in tanti a togliersi immediatamente la mascherina dal volto ma restando assembrati in attesa di bus o treno, mentre decine di automobili parcheggiate dei genitori in doppia fila paralizzano il traffico nell’orario di punta.

Anche oggi si registrano affollamenti alle fermate dei bus Amtab ed extraurbani. Non sempre ci sono corse a sufficienza per garantire un posto distanziato a tutti gli studenti, così è gara al sedile libero. Nonostante i controlli costanti degli operatori Amtab per verificare abbonamenti e l’obbligo della mascherina per salire sul pullman.

“Soprattutto di prima mattina il distanziamento sul mezzo è inesistente, mancano i marker sui sedili ma se perdiamo la corsa rischiamo di restare in attesa anche per un’ora”, racconta un gruppo di ragazzi.

L’ordinanza di Emiliano, i attesa dell’ufficialità del nuovo dpcm del governo Conte, obbliga all’utilizzo di protezioni delle vie respiratorie che non si applica ai congiunti o conviventi; ai bambini al di sotto dei sei anni; ai soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina e ai soggetti che interagiscono con loro. La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente ordinanza, salvo che il fatto costituisca reato, è punita con sanzioni. Resta l’obbligo di usare la mascherina dove sono presenti assembramenti o dove non può essere garantito il distanziamento.

A Bari ci sono 398 persone che risultano positive al Covid. Lo ha comunicato ieri in una diretta Facebook il sindaco Antonio Decaro: “Sono tanti i casi – spiega – ma non si è registrato un forte aumento. La situazione è sotto controllo e dobbiamo rispettare le norme anti coronavirus”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui