Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Una lezione sul prato per una classe del liceo scientifico Pietro Sette di Santeramo in Colle (Bari). È l’iniziativa del loro docente di letteratura, il professor Giancarlo Visitilli, che in tempi di didattica a distanza per l’emergenza Covid (la chiusura delle scuole in Puglia è stata decisa dalla regione una settimana fa) ha deciso di fare lezione «in presenza», seduti in cerchio sul prato vicino la scuola.

«Ci si incontra per due ore a leggere», scrive il docente in un post su Facebook. «Proviamo a educare a quel che ci rimane di bello. Almeno fino a quando ce lo si potrà permettere – scrive – . E in questo grigiore proviamo a renderci l’esistenza un pò assolata. Senza distanza, per sentirci, guardarci ancora a busto intero e non come le faccine sulle vecchie mille Lire. Per ridere, mentre si appannano i vetri degli occhiali o piangere per l’emozione e vedere le schifose mascherine luride anche di lacrime. Respirare».

Nel lungo post, Visitilli riporta anche la circostanza che una mamma «non ha voluto mandare suo figlio sedicenne, a fare scuola, leggendo ad alta voce e in presenza ‘perché lei diseduca così i ragazzi a disobbedire alle regolè». «Quelle di vedersi a distanza e tutti i santi giorni e per cinque/sei ore – precisa il professore – alienati, noi e loro, davanti allo schermo. A fare finta di fare scuola. E invece ci siamo seduti in terra, bagnandoci i jeans, sull’erba rugiadosa. A scuola, ma all’aria aperta». L’idea del docente è fare lezione in presenza, anche se non in classe, almeno una volta a settimana. ANSA


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui