Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Con l’ingresso della Puglia in zona gialla, questa mattina, dopo tre mesi, a Bari hanno riaperto le porte il museo di Santa Scolastica e il castello Svevo. Nonostante le temperature rigide si sono affacciati i primi visitatori, in particolare a registrarsi per primi sono stati Concetta e Nicola, una coppia con la passione per l’arte che ha potuto rivedere le opere archeologiche. Il museo di Santa Scolastica sarà aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 17. L’ingresso al pubblico è gratuito.

Il castello Svevo è aperto il lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì. Con gli orari di apertura dalle ore 9 alle ore 19 (fasce orarie d’ingresso: 9 – 10 – 11 – 12 – 14 -15 – 16 – 17 – 18). Il numero massimo di visitatori consentito è di 30 persone (bambini compresi) per fascia oraria. Nella sala Federico II è consentito l’ingresso ad un massimo di 15 persone (bambini compresi) per massimo 30 minuti. Biglietto: ingresso temporaneamente gratuito. Prenotazione: tramite l’app ioPrenoto (attiva dal 20 febbraio). Possibilità di ingresso anche senza prenotazione in base alla disponibilità dei posti vacanti nelle fasce orarie indicate.

L’accesso al sito con obbligo di mascherina è consentito una persona per volta (previa misurazione della temperatura corporea e igienizzazione delle mani). La visita è facilitata da pannelli informativi, segnalazioni direzionali ed indicatori per il distanziamento. Contatti ed informazioni: 080/8869304


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui