Cabtutela.it
acipocket.it

All’orizzonte sembrano esserci terza ondata, variante inglese e l’addio alla zona gialla dopo solo una settimana. Ma in Puglia il bollettino Covid odierno, del 16 febbraio, mostra segnali incoraggianti nella lotta alla diffusione del coronavirus: su 10.100 test sono stati registrati 694 nuovi casi, con un rapporto del 6,8% tra test effettuati e contagiati. Risulta positivo un tampone su 14. Un dato mai così basso dall’inizio della seconda ondata quattro mesi fa, precisamente dallo scorso 21 ottobre.

L’altro elemento confortante è relativo ai ricoveri sul territorio regionale. Sono 1.480 i cittadini attualmente presenti nei reparti Covid, dato mai così basso dalla metà di novembre (1.477 il 16 novembre).

A Bari, con dati aggiornati al 13 febbraio, si registrano 3.534 cittadini in quarantena (erano 3.671 due giorni prima) e 2.993 persone positive al coronavirus (erano 3.139 due giorni prima e 3mila lo scorso 5 gennaio). Il portale del Comune riporta 6.725 baresi appartenenti a famiglie con almeno una persona in isolamento, un calo drastico di 501 nuclei in appena due giorni. Tutti i dati sono riferiti esclusivamente ai casi di isolamento domiciliare e sono al netto dei ricoveri ospedalieri.

Il bollettino odierno della Puglia: su 10.100 test sono stati registrati 694 casi positivi: 237 in provincia di Bari, 82 in provincia di Brindisi, 48 nella provincia BAT, 96 in provincia di Foggia, 48 in provincia di Lecce, 179 in provincia di Taranto, 3 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui