Cabtutela.it
acipocket.it
MangAmi

Con la vaccinazione di 1622 docenti delle scuole di ogni ordine e grado della Provincia Bat comincia domenica la campagna di vaccinazione dedicata organizzata dalla Asl Bt in collaborazione con le amministrazioni comunali.

A partire dalle 8.30 di domenica 21 febbraio a Trani presso il Palazzetto dello Sport saranno vaccinati 722 docenti, a Barletta presso il Palazzetto dello Sport saranno vaccinati 700 docenti mentre ad Andria saranno vaccinati un totale di 200 docenti di cui una metà presso il centro Dopo di Noi e l’altra metà presso il liceo classico “Carlo Troya”. Saranno impegnati più di 40 operatori tra medici e infermieri a cui si aggiungerà il personale amministrativo per le esigenze legate alla registrazione dei dati.

Nei palazzetti dello Sport e al centro Dopo di Noi sono stati allestiti gazebo per garantire la privacy, postazioni per l’anamnesi e aree per l’osservazione necessaria dopo la somministrazione del vaccino. Massima attenzione è stata naturalmente dedicata al rispetto di tutte le misure di sicurezza.

Lunedì 22 alle 15 comincia la vaccinazione degli over 80 con una organizzazione capillare sul territorio: saranno avviate sia le vaccinazioni domiciliari che quelle ambulatoriali organizzate presso tutti gli Uffici di Igiene della Provincia. Ogni mezz’ora saranno vaccinati 5 utenti in maniera tale da garantire i tempi necessari per la registrazione dei dati, la somministrazione del vaccino e l’osservazione. A tutti gli utenti sarà contestualmente dato l’appuntamento per effettuare la seconda dose. Tutti gli utenti programmati per lunedì 22 sono stati già contattati attraverso un servizio di recall dedicato per confermare l’appuntamento e dare le informazioni necessarie.

“Un impegno di personale senza precedenti, una organizzazione studiata in ogni dettaglio, una partecipazione che non conosce eguali – dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale Asl Bt – uno sforzo per il quale ringrazio tutti quelli che ci stanno lavorando con il massimo dell’impegno possibile. L’avvio di questa seconda fase di somministrazione del vaccino è per noi molto importante e rappresenta uno spiraglio in questa lotta corale al Covid 19”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui