Cabtutela.it
acipocket.it

Vincere tutte le partite e fare più punti possibili. E’ così che il tecnico del Bari, Massimo Carrera, si prepara alla sfida di domani al San Nicola contro il Casertana. Obiettivo, sottolinea Carrera: “arrivare al secondo posto”.  Si tratta di una sfida importante, che arriva dopo la sconfitta rimediata contro la Ternana in trasferta nello scorso weekend. “Abbiamo fatto pochi gol finora – sottolinea Carrera – ma abbiamo creato tante situazoni offensive”.

Un fattore importante che vede la squadra unica e pronta a mettersi a disposizione degli altri compagni. Secondo Carrera però “ci vuole più cattiveria sotto porta. Nel calcio – prosegue –  basta poco per cambiare gli eventi, per far girare la fortuna. Dobbiamo continuare a lavorare, evitando errori. Tutti i gol subiti nascono non solo dalle altre squadre, ma dalla nostra mancanza di concrezione e di attenzione in certi momenti”. Carrera si è inoltre espresso sul caso dell’esclusione dal primo minuto di gioco al Liberati del bomber ex Spal, sottolineanto che quella di Antenucci in panchina con la Ternana è stata una scelta tecnica.

“Con gli umbri avevo bisogno di un centrocampo più di corsa – ha sottolineato ancora il tecnico – Ne ho parlato anche con lui. La panchina? Non è lunga, ma questo non è un alibi. Noi dobbiamo riportare il Bari in alto. Essere obbligati a vincere non è semplice per nessuno. Le pressioni sono solo dannose. Dobbiamo essere sereni e scendere in campo per giocare il nostro calcio. Il futuro dipende esclusivamente da noi”  – ha concluso Carrera.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui