Cabtutela.it
acipocket.it

Accampamenti di fortuna sotto il ponte, materassi in strada, rifiuti di ogni genere abbandonati e aria irrespirabile. È l’istantanea della condizione in cui verte, in questi giorni, la zona del sottopassaggio di via Quintino Sella e del centralissimo corso Italia, nel quartiere Libertà di Bari.

La denuncia, accompagnata da immagini che immortalano quanto testimoniato, è di Luca Bratta, componente del comitato “Cittadini attivi del Libertà” che, a seguito delle numerose segnalazioni ricevute dai residenti della zona, ha deciso di scendere in strada e di percorrere a piedi le vie e i passaggi indicati, per verificare direttamente le condizioni dell’area.

E, in effetti, lui stesso si fa portavoce di una situazione di totale degrado che interessa, in special modo, la parte coperta del sottopassaggio, già fortemente gravata dai problemi legati allo smog, a cui si aggiunge la scarsità di igiene dovuta all’abbandono di rifiuti – alimentari e non solo – e, addirittura, secondo la segnalazione, dall’abitudine di alcuni senza fissa dimora della zona, di utilizzare il passaggio come se fosse un bagno pubblico. E poi ancora, il dormitorio a cielo aperto dell’adiacente corso Italia, dove tanti sono coloro che trascorrono la notte e abbandonano, di giorno, i residui della propria attività.

“Le condizioni di igiene e pulizia di quest’area sono penose – racconta Bratta – e tutto ciò avviene mentre la maggior parte dei residenti è chiuso in casa a causa delle restrizioni della zona rossa”, sottolinea, richiedendo l’immediato intervento dell’amministrazione comunale per il ripristino del decoro nella zona.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui