Cabtutela.it
acipocket.it

Era stato minacciato e colpito da un fendente al collo da una persona con volto coperto, mentre entrava nella sua auto per recarsi sul posto di lavoro. Vittima dell’agguato una guardia giurata di Andria di 50 anni, che lo scorso 25 febbraio, era stata sorpresa da una persona che, introducendosi nella sua vettura dal lato del passeggero lo aveva prima minacciato di morte in dialetto andriese e poi lo aveva accoltellato al collo, ferendolo.

Durante la colluttazione, l’uomo era riuscito a scoprire il volto del suo aggressore che, però, si era dato alla fuga poco dopo, mentre il 50enne veniva soccorso e ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Andria. Ieri, una svolta nelle indagini, con l’arresto del responsabile del gesto, un uomo di 55 anni e di una donna di 50 anni, moglie della vittima. Entrambi sono accusati di tentato omicidio in concorso.

Tramite intercettazioni, analisi del materiale informatico e interrogatori serrati al 55enne – il primo dei due ad essere arrestato – infatti, è stato possibile ricostruire il ruolo attivo nel tentato omicidio della moglie della vittima, legata all’esecutore materiale del gesto da un rapporto extraconiugale. La donna aveva infatti lavorato come badante per la famiglia del 55enne, assistendo la moglie dell’uomo in una lunga malattia, fino al suo decesso.

A seguito della scomparsa della donna, i due si sarebbero accordati per mettere a segno un agguato ai danni del marito della ex badante che, secondo la stessa arrestata, disponeva di un’ingente somma di denaro che le sarebbe stata taciuta costringendola, a suo dire, ad una vita di sacrifici e stenti. Secondo quanto accertato dalle indagini, i due amanti avevano inizialmente cercato di rivolgersi a terzi da incaricare per il delitto dietro corresponsione di una somma di denaro ma, non riuscendo nell’intento di ingaggiare un killer, si erano accordati perché fosse lo stesso 55enne a mettere a segno il colpo. E così, nel giorno prestabilito, la donna avrebbe fornito al suo amante precise indicazioni sugli spostamenti del marito, in modo da permettergli di appostarsi e di tendere un agguato alla vittima.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui