Cabtutela.it
acipocket.it

L’accesso agli asili nido e alle scuole dell’infanzia del Comune di Bari da parte dei dipendenti dovrà avvenire solo tramite green pass. Sono 174 i dipendenti che da domani dovranno quindi mostrare la certificazione verde per accedere alle scuole. Duemila i bambini che frequenteranno a partire dal 15 settembre. “Abbiamo recepito le indicazioni ministeriali – spiega l’assessore alle Politiche educative, Paola Romano – ora attendiamo sempre dal ministero una risposta al quesito dell’Anci, ossia se le normative ministeriali vanno applicate solo ai dipendenti o anche a tutto il circuito scuola, ossia ad esempio al personale mense e trasporti”.

Dal Comune è partita in queste ore la circolare alle scuole con le indicazioni e i chiarimenti per il  personale comunale assegnato agli asili nido e alle scuole d’infanzia comunali. Dal primo settembre al 31 dicembre è previsto  l’obbligo di possedere ed esibire la “certificazione verde COVID-19”.

“Si evidenzia preliminarmente che tale obbligo non sostituisce il dovere in capo a ciascun dipendente di osservare le specifiche misure di sicurezza previste dai protocolli comunali per la prevenzione del rischio epidemiologico da infezione COVID 19 (misurazione della temperatura corporea, utilizzo dpi, etc.) che permangono vigenti”, si legge nella circolare.

Quindi dal primo settembre  presso ciascun plesso scolastico il personale designato dal direttore della ripartizione  provvederà quotidianamente in occasione dell’entrata in servizio a controllare la certificazione verde di ciascun dipendente che è tenuto ad esibirla a semplice richiesta.

Sulla base dell’orientamento in materia del Garante della Privacy, non verrà acquisita copia della certificazione del dipendente ma si procederà esclusivamente a registrare l’avvenuto controllo con atto interno recante l’elenco del personale che ha esibito la certificazione verde.

Verificata la validità della certificazione verde il dipendente potrà fare ingresso nella struttura procedendo come di consueto a timbrare con il badge personale in dotazione. In assenza di una valida certificazione verde, è consentito l’accesso al plesso scolastico unicamente ai dipendenti in possesso della specifica Certificazione di esenzione alla vaccinazione anti SARS-COV-2Il redatta sulla base della circolare Ministero della Salute n. 35309 del 4 agosto 2021 rilasciata direttamente dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle ASL o dai Medici di Medicina Generale dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale1.

Al dipendente che non sia in possesso della certificazione verde o di una certificazione di esenzione, che  rifiuti di esibirle o che  abbia una certificazione scaduta è inibito l’ingresso e dovrà allontanarsi senza indugio dal plesso scolastico. La violazione del dovere di possesso ed esibizione della certificazione verde è punita in via amministrativa con una sanzione da 400 a 1000 euro.

Il mancato possesso/esibizione della certificazione verde costituisce assenza ingiustificata e il personale che ne è privo non può svolgere le funzioni proprie del profilo professionale; a decorrere dal quinto giorno di assenza ingiustificata il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui