aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

“Riscoprire gli antichi giochi di strada e promuovere l’attività sportiva all’aria aperta”, sono questi gli obiettivi che il progetto europeo GASP (Game Activities for Sport Promotion) illustrerà sabato mattina al PalaCarrassi di Bari.

A partire dalle ore 9 di sabato 27 novembre, si terrà l’incontro internazionale a cura di Asd Margherita Sport e Vita di Margherita di Savoia ed in collaborazione con Pink Sport Time Bari al fianco dei partner europei del progetto, Università di Murcia per la Spagna e Trend Prima per la Slovenia e con l’altro partner italiano Cus Palermo.

Proprio in omaggio alla tradizione siciliana saranno riproposti otto giochi tipici della tradizione ludica dell’isola che vedranno per protagonisti 10 ragazzi ed i loro genitori, fra un po’ di teoria e tanta pratica – si legge nel comunicato – giochi più conosciuti come “rubabandiera”, “tiro alla fune” e “ammucciaredda”, una sorta di “nascondino”, ma anche “strummula”, “campana”, “a mazza”, “bocciasu strada”, “acchiana u patri cu tutti i so figghi”, espressioni dialettali che rimandano ad un piccolo mondo antico di giochi sempre meno diffusi”.
“Il progetto Gasp punta a far riemergere tradizioni che fanno parte del patrimonio immateriale dell’Unione Europea – spiega Spartaco Grieco, project manager di Margherita Sport è Vita – richiamando l’attenzione sull’importanza di star bene insieme attraverso la pratica di attività ludica all’aria aperta. Un’occasione di riflessione ma anche di curiosità per quanti si cimenteranno in questi giochi storici ed immortali”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui