lapugliativaccina.regione.puglia.it

Vendeva sostanze stupefacenti ai ragazzini di una comunità per minori. Protagonista un educatore del centro recupero nel quale si sono verificati i fatti, accusato anche di aver maltrattato uno degli ospiti.

Si tratta di un 26enne di San Donaci, per il quale il gip del Tribunale di Brindisi ha disposto una misura cautelare dell’obbligo di dimora, in seguito a richiesta della Procura che ha coordinato le indagini dei carabinieri. I fatti si sarebbero verificati nel periodo di tempo che va dal novembre 2018 al maggio 2019.

La droga venduta, stando a quanto emerso, era di diverse tipologie. Il ragazzino che si era rifiutato di assumere le sostanze stupefacenti ha denunciato di aver subito graffi e morsi sulla schiena fino ad essere costretto al trasferimento in un altro istituto.

Foto repertorio


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui