aqp.it
lapugliativaccina.regione.puglia.it

Tornare tra i banchi nel pieno della quarta ondata può rappresentare una sfida psicologica. Per alcuni giovanissimi è troppo il timore del contagio, oltre alla mancanza di interventi per garantire più sicurezza. Questo allarme sociale è stato lanciato da otto scuole di Bari (IS Panetti, liceo De Nittis, IISS Marco Polo, IISS Ettore-Majorana, IISS Marconi, liceo Salvemini, IISS Giulio Cesare, liceo Scacchi).

In alcuni istituti superiori di Bari, dopo il rientro dalle vacanze natalizie si è registrato fino all’80% di assenze. I ragazzi baresi con lo sciopero del 10 gennaio, in alcuni casi anche col sostegno dalle famiglie, chiedono delle certezze: tamponi periodici, mascherine Ffp2 gratuite e un tracciamento nel caso di positivi.

“Non voglio la dad ma alle attuali condizioni ho paura di andare in classe”. Lo racconta uno studente barese che ha deciso di rimanere a casa al sindacato studentesco Uds. “In Tv e sui social ne parlano continuamente, ma il problema ad oggi che non si è fatto nulla di concreto. Ormai il viaggio in autobus è il primo grande ostacolo, così come a scuola. Non sono ambienti sicuri”.

“Nonostante abbiamo vissuto con grande responsabilità i continui cambiamenti dettati dall’evoluzione pandemica – spiega Stefano Mariano, Uds – continuiamo a vedere i nostri diritti compromessi e le nostre richieste inascoltate. Per questo chiediamo delle risposte urgenti e immediate da parte della Regione Puglia e dal Comune sulle questioni che riteniamo essere fondamentali ad oggi”. (In foto e video studenti ammassati prima di entrare in classe)

L’elenco dei firmatari tra i rappresentati di istituto

Raffaele Filomeno, IS. Panetti-Pitagora

Gaia Diana, Liceo De Nittis-Pascali

Cook Armienti, IISS Marco Polo

Camillo Bucci, IISS Ettore-Majorana

Angelo Palermo, IISS Guglielmo Marconi

Andrea Cramarossa, Liceo Gaetano Salvemini

Massimiliano Giove, IISS Giulio Cesare

Monica Martulli, Liceo Arcangelo Scacchi

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui