lapugliativaccina.regione.puglia.it

Nuovo test per il Bari di Michele Mignani che, nell’anticipo dell’undicesima giornata di Serie B, ospita la Ternana di Cristiano Lucarelli. I biancorossi ci provano per 90 minuti ma non riescono a trovare il gol (fatta eccezione per quello annullato) e il digiuno degli attaccanti prosegue. La Ternana riesce ad evitare la capitolazione, ma si presenta raramente dalle parti di Caprile. Ecco il racconto del match.

Undicesimo turno di Serie B che mette difronte Bari e Ternana. I biancorossi devono rialzare la testa dopo le ultime tre sconfitte in altrettante partite fra campionato e Coppa Italia. I rossoverdi arrivano a questo incontro con un punto in più dei galletti, ma reduci dalla sconfitta casalinga contro il Genoa. Un ‘San Nicola’ gremito e che registra un record di 38.800 spettatori (solo 12 ospiti) accoglie le due squadre.

Il primo squillo dei biancorossi arriva dopo soli 70 secondi, Scheidler calcia dal limite ma il pallone viene fermato in due tempi dal portiere rossoverde. Al 4′ Cheddira va vicino al gol ma spreca mandando alto, dopo la respinta di Iannarilli sul tiro di Botta. Il Bari va in vantaggio al 20′ grazie a Scheidler che dopo un batti e ribatti supera il portiere rossoverde, la rete viene però annullata per fuorigioco dello stesso attaccante francese.

Nuova occasione per il Bari al 28′; Iannarilli si supera e mura il destro di Scheidler all’ultimo istante. Il Bari tenta in tutti modi di trovare la via del gol, ma dopo 3′ minuti di recupero finisce il primo tempo ancora a reti inviolate.

La seconda frazione di gioco comincia con la Ternana più propositiva che però sbatte contro il muro difensivo del Bari. I rossoverdi arrivano alla conclusione al 54′ con il tiro di Partipilo che si spegne lontano dalla porta difesa da Caprile.

Bari pericolosissimo al 60′ sull’asse Cheddira-Botta, con l’argentino che riceve il pallone all’altezza del dischetto del rigore, calcia di prima intenzione ma il suo tiro si infrange sulla traversa. Due minuti più tardi Cheddira a tu per tu con il portiere si fa ipnotizzare e non riesce a battere l’estremo difensore.

Doppia occasione per il Bari al 73′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Prima ci prova Cheddira, murato da Iannarilli e poi Di Cesare non trova la porta dal limite dell’area. Sempre Bari all’80 con D’Errico che chiama all’intervento Iannarilli, poi la difesa rossoverde spazza.

Il Bari ci prova in tutti i modi ma spreca e non trova la via del gol, dopo 3′ minuti di recupero la partita finisce con lo stesso risultato dell’inizio. Ai punti avrebbero meritato i biancorossi ma oggi Mignani e i suoi si devono accontentare del pari.

Il prossimo incontro dei galletti è fissato per sabato 5 novembre in casa del Benevento. Calcio d’inizio al ‘Ciro Vigorito’ previsto per le ore 14:00. (foto ssc bari)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui