lapugliativaccina.regione.puglia.it
aqp-sa-di-futuro

Quest’anno partirà con qualche giorno di ritardo la tradizionale mostra dei maestri artigiani di presepi a Bari. Si terrà infatti solo a partire dal 14 dicembre (fino al 26 dicembre) al Fortino Sant’Antonio SpaccaBari, la tradizionale esposizione di presepi d’autore di Bari vecchia, giunta alla sua 18esima edizione. Quest’anno saranno 50 i presepi esposti, da circa trenta artisti.

“Purtroppo quest’anno l’edizione sarà ridotta – commenta Biagio Diana, presidente dell’associazione culturale Spaccabari- . Inauguriamo il 14 (alle 21 ndr) e non più il 6 o l’8 dicembre, come gli anni passati. Si tratta di una mostra che organizziamo con il cuore e  che prima del Covid vantava 50-60 mila visitatori. Ora circa 30 mila. Ci saranno tante novità come ogni anno. Il presepe che esporrò io, per esempio, sarà costruito solo con materiali green: rami e ramoscelli raccolti in campagna. Io – continua Diana –  con il vicepresidente dell’associazione Toni Matera e i consiglieri, Tommaso Capriati e Giuseppe Potenzieri Pace – siamo felici di portare avanti questa tradizione nella nostra città e ci aspettiamo un successo come tutti gli anni”.

Spaccabari è ormai diventato un appuntamento fisso, specialmente per i bambini. E come precisa Diana: “A vistare la nostra mostra c’è gente non solo di Bari, ma anche della provincia, con una presenza di 300-400 bambini al giorno”. L’evento, organizzato dall’associazione SpaccaBari con il patrocinio del Comune di Bari, sarà inaugurato nella sala del Fortino Sant’Antonio. Gli orari di apertura saranno dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 21. Il 24 dicembre dalle 10 alle 16. L’entrata sarà libera. (foto repertorio)

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui