BARI – Un esposto alla Corte dei Conti per presunto danno erariale a carico del Comune di Bari. A presentarlo i portavoce del Movimento 5 Stelle al Comune di Bari Sabino Mangano e Francesco Colella: sotto accusa i contributi posti a carico del bilancio comunale a favore della Cassa Prestanza dei dipendenti.

\r\n

La Cassa Prestanza è un ente istituito nel 1924 dal Comune: una sorta di tesoretto per i dipendenti che vanno in pensione, per garantire agli iscritti sovvenzioni, sussidi, premi di buonuscita, forme di assistenza. “Non risulta però determinata l’esatta qualificazione giuridica e/o contabile dei contributi posti a carico del bilancio comunale a favore della Cassa Prestanza dei dipendenti del Comune – denunciano i Cinque stelle –  non rinvenendo nello statuto vigente della Cassa Prestanza nessun riferimento all’obbligatorietà degli stessi”.

\r\n

Solo nel triennio 2012/2013/2014 il Comune di Bari avrebbe erogato alla Cassa Prestanza un milione  e mezzo di euro, utilizzando però non un capitolo dedicato, ma fondi della ripartizione Solidarietà sociale. “Per cui – spiegano ancora – se dovessimo sommare tutti i contributi erogati alla Cassa Prestanza a carico del bilancio comunale, risulta ipotizzabile un danno erariale dal 1923 ad oggi di importo considerevole. E’ anomalo anche che non risultino azioni ispettive o verifiche da parte dei revisori dei conti del Comune di Bari sulle modalità di erogazione di detti contributi, nè sono evidenti approfondimenti sul tema da parte della politica locale”. Per questo i grillini hanno deciso di presentare un esposto alla Corte dei Conti, per accertare se sussiste un’ipotesi di danno erariale e se sono stati rispettati i principi di trasparenza e buon andamento della Pubblica amministrazione.

\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here