BARI – Non ha dubbi Vincenzo Brandi, vicesindaco con la delega al Patrimonio, espressione nella giunta Decaro del partito di Realtà Italia. “Io sono il vicesindaco – spiega – ho un dovere nei confronti di chi mi ha votato e del sindaco Antonio Decaro che mi ha conferito questo incarico. Continuerò quindi a dare corso al mio mandato, finché il sindaco non lo riterrà opportuno”. Sabato Giacomo Olivieri, presidente di Realtà Italia,  ha attaccato duramente il primo cittadino, accusandolo di non preoccuparsi della città. “Se i baresi percepiscono la città come il Bronx è colpa di Decaro”, ha detto Olivieri.\r\n\r\n”Io non vedo una rottura – spiega ancora Brandi – ma solo una dialettica politica”. Mercoledì il partito si riunirà per capire come proseguire l’attività in Comune e se si potrà trovare un punto di incontro con Decaro. Olivieri ha annunciato che dirà ai suoi di non sostenere necessariamente la maggioranza, se non si è d’accordo con determinati provvedimenti o azioni.\r\n\r\nInsomma, è ancora tutto da definire. Intanto in Comune la minoranza chiede a Realtà Italia di ritirare i suoi uomini e di avviare quindi una crisi di governo.  Anche se c’è chi ormai scommette sul fatto che non tutti seguirebbero, in questo caso, il leader Olivieri.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here