BARI – Serata scintillante quella di ieri al Petruzzelli. Sul palco del teatro barese, un redcarpet di tutto rispetto che ha visto alcuni dei nomi più amati dal pubblico e dalla critica italiani. Nella serata di presentazione in anteprima mondiale dell’ultimo lavoro di Matteo Rovere, Veloce come il vento, la giuria del Bif&st ha premiato quattro eccellenti personalità del cinema italiano.\r\n\r\nIl premio Dante Ferretti per la scenografia è andato all’ottima Livia Borgognoni per il suo lavoro in La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu. L’interprete di Per amor vostro di Giuseppe Gaudino, Massimo Gallo, ha ricevuto il premio Alberto Sordi come miglior attore non protagonista. Sonia Bergamasco, premio Alida Valli come miglior attrice non protagonista per Quo Vado di Gennaro Nunzante, è tornata trionfante in Puglia, dimostrando il suo talento come attrice brillante in un ruolo definito dalla giuria “sexy e divertente”.\r\n\r\n\r\n\r\nMa l’entusiasmo è cresciuto per il premio Federico Fellini, consegnato direttamente dal direttore del Festival, Felice Laudadio, a Toni Servillo, per il suo straordinario talento attoriale. Madrina dell’evento, una splendida Claudia Gerini, elegantissima e sorridente. L’attore, che aveva tenuto poche ore prima sul palco del Petruzzelli una magnifica lezione sul ruolo dell’attore, si è dichiarato “a casa” a Bari, emozionato per il riconoscimento fortemente voluto dal compianto regista e presidente del Bf&st,Ettore Scola. Dopo la premiazione, sul palco del Petruzzelli, il cast di Veloce come il vento, ovvero i due protagonisti Stefano Accorsi, in splendida forma, e la giovane e talentuosa Matilda De Angelis, il regista Matteo Rovere, il produttore Domenico Procacci e il distributore, il molese Luigi Lonigro della 01 Distribution.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here