BARI – Sono passati 40 anni da quel 22 marzo del 1976 quando il maresciallo Vincenzo Ranieri, originario di Palese e comandante della stazione distaccata dei Carabinieri a Santeramo in Colle, intervenne per sventare una rapina in banca. Due malviventi cercarono di fuggire e scoppiò un conflitto a fuoco. Il comandante dei carabinieri fu ucciso da un terzo rapinatore uscito per ultimo dalla banca che gli sparò alle spalle.\r\n\r\nDomani a Santeramo alle 17 e 30 si terrà la messa in suffragio. A seguire in via Ladislao, angolo piazza Garibaldi  si svolgerà la commemorazione civile con l’esposizione della targa. Interverranno Camilla Robert, presidente dei Lions Club di Santeramo, Costante Leone, presidente della banca di Credito cooperativo di Santeramo, Nicola Abbasciano, comandante della compagnia dei carabinieri di Altamura, Vincenzo Molinese, comandante provinciale dei carabinieri di Bari, il sindaco di Santeramo, Michele D’Ambrosio e i parenti del maresciallo. Alla memoria di Vincenzo Ranieri, al quale sono state intitolate due strade  a Palese e a Santeramo in Colle, è stata assegnata la medaglia d’argento al valore militare.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here