Cabtutela.it
acipocket.it

Chi si è presentato in aeroporto a Bari si è trovato davanti una brutta sorpresa: si sono accumulati ritardi sui voli in arrivo e in partenza dallo scalo di Palese. E a gravare sulla situazione c’era anche lo sciopero di quattro ore (dalle 12 alle 16) proclamato oggi dai dipendenti di Aeroporti di Puglia, al quale ha aderito quasi un decimo dei lavoratori.\r\n\r\nUna situazione che rischia di ripetersi nei prossimi giorni, visto che gli impiegati della società che gestisce gli aeroporti pugliesi  sono già pronti ad incrociare le braccia, non più per quattro ore al giorno ma per otto.\r\n\r\nE così questa mattina il volo per Duesseldorf, previsto per le 12.50, è riuscito a decollare solo alle 13.11. Non va meglio per gli arrivi. Quasi un’ora di ritardo per il volo proveniente da Roma Fiumicino.\r\n\r\nIntanto questa mattina i dipendenti in sciopero si sono riuniti in protesta davanti alla sede della Regione Puglia sul lungomare Araldo di Crollalanza. Sotto accusa i turni lavorativi.  In particolare i lavoratori denunciano “relazioni sindacali ormai quasi azzerate, riposi dimezzati per i lavoratori, turni impossibili da reggere anche fisicamente e trasferimenti del personale che penalizzano le singole professionalità”.\r\n\r\nAlla manifestazione hanno aderito Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti Puglia e Ugl trasporto aereo.\r\n\r\nCon gli  striscioni appesi di fronte la sede del lungomare si chiedono le dimissioni dei dirigenti di Aeroporti di Puglia, “che ogni giorno – racconta uno dei dipendenti durante il sit in – ci costringono a mettere a repentaglio anche la nostra salute, perché le assunzioni sono bloccate e quindi noi non riusciamo a riposare”.\r\n\r\n”A tutto questo si unisce – si legge nella nota firmata congiuntamente dai segretari regionali Puglia trasporto aereo di Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Uilt e Uglta – l’indifferenza del socio di maggioranza, rappresentanto dalla Regione Puglia, considerando che i sindacati hanno più volte chiesto un tavolo sindacale regionale per fare chiarezza sul futuro della Società aeroportuale alla luce delle nuove normative”.\r\n\r\nPer il momento l’unica certezza è che vogliono far sentire la loro voce e per questo continueranno la loro protesta davanti alla sede della presidenza della Regione Puglia fino alle 16.\r\n\r\n”Ci auguriamo – dichiarano i lavoratori – che Michele Emiliano ci ascolti e intervenga tempestivamente per assicurare un futuro migliore ai lavoratori di Aeroporti di Puglia e alla società stessa”.\r\n\r\nNel pomeriggio è arrivata anche la replica di Aeroporti di Puglia, che nega una correlazione tra lo sciopero e i ritardi avvenuti questa mattina. “Sugli aeroporti di Bari e Brindisi – si legge nella nota da loro inviata – non si sono verificati ritardi, disagi ai passeggeri e variazioni rispetto alla normale programmazione in arrivo e partenza dei voli”.\r\n\r\nLa società ha anche dichiarato di aver sempre rispettato i lavoratori e i rappresentanti sindacali, attraverso l’ausilio di forme contrattuali basate sulla produttività e sulle esigenze, non solo economiche ma anche famigliari, dei lavoratori.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui