Cabtutela.it
acipocket.it

Dopo averla tante volte invocata, il comitato “Salviamo via Sparano” ha avviato la raccolta firme. Questa mattina gli oppositori al restyling della via pedonale nel quartiere Murat, progettato dall’architetto romano Guendalina Salimei, si sono riuniti nella sede del comitato in via Dante e hanno lasciato una firma per esprimere il loro dissenso.\r\n\r\n”La petizione popolare – racconta l’ingegnere Dario Esposito – non include solo la salvaguardia delle palme, come erroneamente è stato detto. Vogliamo salvare l’anima di via Sparano, che è un luogo di incontro, anche attraverso il verde. Nel progetto vincitore si parlava di una strada museo, con dei basamenti pensati per metterci delle statue. Poi non sono stati trovati i fondi per le statue e li hanno riadattati a panchine. Non è accettabile, ci sono troppe cose fatte senza criterio nel progetto”.\r\n\r\n”Contiamo il prima possibile di raggiungere le 1000 firme – racconta Spiridione Palumbo, il presidente del Comitato Salviamo via Sparano – così da poterle presentare in Comune”. In mattinata è stata anche organizzata una conferenza stampa per presentare la petizione, a cui erano presenti anche i consiglieri comunali Fabio Romito e Irma Melini.\r\n\r\nGià ieri il Comitato aveva fatto una prova tecnica della petizione: “Siamo andati in giro per le vie del Libertà – racconta Spiridione – e abbiamo provato a raccogliere le prime firme e a chiedere ai passanti se apprezzassero il progetto. Come immaginavamo erano in pochi a volere il restyling, molti neanche sapevano che era previsto. In dieci minuti abbiamo fermato 20 persone, di queste 19 hanno firmato, ma solo 5 erano a conoscenza del progetto”.\r\n\r\nNei prossimi giorni verranno anche istituiti dal Comitato dei banchetti in via Sparano e in altre vie del centro per far conoscere ai cittadini il progetto e ampliare la raccolta firme.\r\n\r\nQuello che chiedono ora è solo di essere ascoltati dall’amministrazione comunale. “Decaro ci evita – conclude Spiridione -, tante volte l’abbiamo invitato  e mai ci ha risposto o si è presentato ai nostri eventi. Noi vogliamo solo collaborare con loro e portare in Consiglio le istanze del popolo, non vogliamo fare una guerra con il sindaco”.\r\n\r\nSarà domani il giorno in cui amministrazione comunale e comitato avranno finalmente un contatto. Alle 15 infatti Decaro incontrerà le associazioni di commercianti per discutere del progetto di restyling. Tra di loro ci sarà anche Donato Cippone, uno dei rappresentanti di Salviamo via Sparano.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui