Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – Un appuntamento dedicato ai più piccoli ma non solo, un festival che riesce a coinvolgere le famiglie e ad avvicinarle alla lettura. Dopo Bari, toccherà a Polignano a Mare e a Mola di Bari ospitare la seconda edizione del “Cittadeilibri”, primo Family festival del sud Italia.

\r\n

Il portale di informazione tematica per scuole e famiglie “cittadeibimbi.it”, dopo la tappa del primo giugno a Parco Perotti, dà appuntamento ai giovani lettori e ai loro genitori dal 24 al 26 giugno a Polignano e il 23 e 24 luglio a Mola con un fitto programma di iniziative ed eventi destinati all’intrattenimento intelligente per tutte le età.

\r\n

Due temi importanti saranno il “fil rouge” della rassegna: “La lettura fa…la differenza” a Polignano a Mare spiegherà ai bambini i concetti di genere, multiculturalismo e di diversità in tutte le sue sfaccettature; mentre a Mola di Bari si parlerà di integrazione e accoglienza sotto lo slogan di “L’accoglienza, l’altro”.

\r\n

“Un festival itinerante per rendere a dimensione di bambino una delle mete estive più gettonate dell’area metropolitana di Bari – racconta l’assessore alla cultura di Polignano Marilena Abbatepaolo – e per ricordare ad adulti e bambini l’importanza del confronto e del dialogo”.

\r\n

Il programma e i servizi

\r\n

Nel programma di Mola di Bari, ci sono presentazioni di libri, performance teatrali e musicali – queste ultime a cura dello storico gruppo barese “Addosso agli scalini” di cui fa parte Silvio Sada, padre di Giò – il “raccontalibri” Sergio Guastini e Gek Tessaro, l’inventore del “teatro disegnato”. Interverranno, inoltre, nella tre giorni molese, Vito Signorile, con la sua versione in vernacolo de “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry e il sociologo Leo Palmisano con una versione adattata al giovane pubblico del suo “Ghetto Italia”, sui braccianti stranieri e sulla loro integrazione.

\r\n

L’attenzione degli organizzatori del festival è rivolta non solo ai bambini ma anche ai neo e ai futuri genitori con i servizi a loro dedicati di “Coccole al pancione” – uno spazio per le mamme in dolce attesa in cui sono previste informazioni, musica e consulenze professionali – e di parcheggio passeggini, un format per la prima volta introdotto in Puglia che consente ai genitori di godersi il festival in libertà.

\r\n

Per consultare il programma completo del festival, vi invitiamo a visitare il sito: http://www.cittadeilibri.it/.

\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui