Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

BARI – Sono 137  le famiglie che hanno fatto domanda al Comune per gli alloggi destinati a coloro che sono stati colpiti da sfratto o sono morosi incolpevoli (impossibilitati a pagare l’affitto), ma solo 9 di loro – al momento – la riceveranno. Per loro la consegna è prevista entro quest’estate.\r\n\r\nI funzionari di Palazzo di città hanno infatti concluso l’esame delle domande per le case Erp, accettandone poco più del 6%, le uniche in pieno possesso dei requisiti. Delle restanti 128 richieste, 81 sono state temporaneamente sospese poiché oggetto di richieste di chiarimenti e integrazioni, mentre 47 sono state escluse perché prive dei requisiti necessari.\r\n\r\nProsegue intanto spedito il piano del Comune per la costruzione dei nuovi alloggi. Già 78 nuove abitazioni sono in fase di completamente grazie all’ente di edilizia pubblica regionale Arca Puglia Centrale. Gli alloggi andranno in primis alle famiglie sfrattate che hanno i requisiti, poi a quelle in situazione di morosità incolpevole. Nel caso ci fossero ancora abitazioni libere saranno assegnate ai concorrenti del bando di concorso regionale di edilizia sovvenzionata, che comprende gli alloggi costruiti interamente a spese del Comune.\r\n\r\n“Nei prossimi giorni – dichiara il vicesindaco Vincenzo Brandi – la commissione esaurirà il lavoro di integrazione delle richieste in modo da procedere alla definizione della graduatoria e all’assegnazione delle case. Abbiamo voluto accelerare l’analisi delle domande in modo da farci trovare pronti al momento della consegna degli alloggi da parte di Arca e consegnare a nostra volta le chiavi ai legittimi assegnatari entro l’estate. Nel frattempo stiamo monitorando costantemente le fasi di cantiere degli alloggi in costruzione che serviranno a dare una casa alle famiglia attualmente iscritte alla graduatoria ufficiale”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui