Cabtutela.it

Primo giorno alla guida dello Scarabeo 125: doveva essere un giorno di gioia e si è trasformato in tragedia. Un diciassettenne è ora in prognosi riservata (è arrivato al Policlinico in codice rosso) dopo aver perso il controllo del motoveicolo all’altezza di Pane e Pomodoro. Era in sella con un amico, rimasto invece solo leggermente ferito.

\r\n

Indossava il casco, ma ai primi soccorritori le sue condizioni sono apparse molto gravi. Veniva da San Giorgio, dove era andato con un altro giovane al mare. Secondo la ricostruzione della polizia municipale ha sbandato ed è andato contro il marciapiede, con un impatto molto violento.

\r\n

Su Facebook si registrano già le prime reazioni dei cittadini che hanno assistito all’incidente: in tanti chiedono dissuasori acustici della velocità e maggiori controlli sul lungomare Sud, da sempre regno dell’illegalità e della prostituzione. Un utente ha anche scritto un post molto polemico: “Il ragazzo 17enne è in condizioni disperate. Ma cosa aspettate a prendere provvedimenti? Datevi una mossa e datela al sindaco dei selfie e del traffico! Quel lungomare è una tomba a cielo aperto”.

\r\n

Nei giorni scorsi a Bari ben tre persone sono morte in incidenti stradali: le statistiche indicano la pressante necessità di investire come amministrazione comunale sulla cultura della guida sicura e della difesa della vita alla guida di auto e moto.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Mi associo alle considerazioni dell’altro utente.\r\nAbito in quel tratto di lungomare e vivo quotidianamente la follia di molti automobilisti (e non) che entrano in città a velocità folli, spesso ignorando del tutto non solo le strisce pedonali ma anche il rosso semaforico. Esiste una diffusa follia che va gestita con azioni ferme, sempre. \r\nAssistiamo solo a proclami e pseudo interventi in occasione di fatti gravi e poi tutto nel dimenticatoio.\r\nMi chiedo perché mai malgrado il divieto assoluto di sosta e fermata venga permessa la sosta ai frequentatori di spiaggia e panchine.\r\nL’incidente è avvenuto proprio nella zona di lungomare dove sostano impropriamente auto, in curva ed in corrispondenza del varco per inversione di marcia.\r\nSarebbe riduttivo pensare a colpe esclusive del conducente…. La polizia saprà fare piena luce sull’accaduto .\r\nMi auguro che questo ragazzo superi senza conseguenze questo incidente.\r\nPs: sono anni che chiedo a tutti (amministratori e polizia municipale) di fare qualcosa si concreto per limitare la velocità sul lungomare.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui