Cabtutela.it
Fdl2020

“La riforma della governance dei  rifiuti non è un punto di partenza per tamponare l’emergenza. Il primo passo vero da compiere è la chiusura del ciclo dei rifiuti con la realizzazione degli impianti di compostaggio”: questa la posizione espressa dal capogruppo consiliare di Conservatori e Riformisti, Ignazio Zullo.\r\n\r\nContro il vendolismo nei rifiuti\r\n\r\n”Purtroppo continuiamo a leggere gli slogan di esponenti del centrosinistra che anziché fare mea culpa per aver sostenuto l’assurda teoria vendoliana ‘discariche zero e zero rifiuti’, insistono nel propinarci la legge sul modello organizzativo come soluzione da tutti i mali. Un altro salto dalla sedia i pugliesi lo fanno per la proposta, sempre della maggioranza, di redistribuire i proventi dell’ecotassa ai Comuni. Sembra una  beffa, perché proprio il Piano Fitto avrebbe consentito ai cittadini di godere di risparmi consistenti nella bolletta, evitando di vessarli con la tassazione come poi e’ accaduto”.\r\n\r\nIdee confuse nel centrosinistra\r\n\r\n”Inoltre, giova ricordare che la nostra proposta per favorire l’impiantistica ad iniziativa privata, con il sistema dell’accreditamento, fu osteggiata e bocciata dal centrosinistra. Lo stesso che oggi reclama gli impianti. Ci pare, quindi – conclude Zullo – che il centrosinistra abbia poche idee e confuse per risolvere l’emergenza rifiuti, continuando a brancolare nel buio”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui