Cabtutela.it
acipocket.it

C’è una indagine sui rapporti tra lo stragista di Nizza, Mohamed Lahouaiej-Bouhlel, e un connazionale vissuto a Gravina, presunto fiancheggiatore, ma la Puglia “non è il parco per terroristi in Italia”: questa è la presa di posizione del Procuratore nazionale antiterrorismo Franco Roberti, intervenuto ad una radio nazionale. “Sappiamo che ci sono delle indagini a cura della procura di Bari, perché alcuni elementi legati alla strage di Nizza portano a fare indagini in Puglia. Questo è quello che possiamo affermare e non possiamo certo dire che la Puglia sia il parco per i terroristi in Italia”, ha spiegato il magistrato.\r\n\r\nPuglia crocevia del terrore?\r\n\r\nLa precisazione su Chafroud Chokri, l’uomo fermato a Nizza perché sospettato di far parte della rete di Mohamed Lahouaiej-Bouhlel: “Che la persona fermata in Francia sia passata in Gravina è noto, ora ci saranno le indagini per capire il contesto in cui si è mossa questa persona”, ha aggiunto ancora Roberti.\r\n\r\nLa polemica con il ministro dell’Intenro Angelino Alfano\r\n\r\n”Non è questione di fare polemica. In questo momento tutte le istituzioni sono chiamate a fare il massimo sforzo per assicurare un contrasto efficace a questi fenomeni. Dobbiamo essere consapevoli tutti insieme dell’estrema delicatezza del momento e poi della necessità di non fare circolare informazioni in modo intempestivo. Non faccio riferimento al caso concreto”.\r\n\r\nLa prassi delle inchieste\r\n\r\n

X C Video Videothumbnail
Franco Roberti
\r\n\r\n”In generale la regola è di fare le indagini in modo assolutamente riservato parlandone dopo che si sono concluse, perché chi ha interesse a sapere in anticipo queste cose potrebbe regolarsi di conseguenza e prendere un vantaggio nelle indagini”, ha puntualizzato il procuratore nazionale anti-terrorismo.\r\n\r\nSventati attentati grazie all’intelligence?\r\n\r\nIl presidente Renzi ha detto che sono stati sventati due o tre attentati grazie all’intelligence ma Roberti non si sbilancia: “A noi non risulta, perché tutto ciò che fa parte della prevenzione che consente di sventare gli attentati può anche non entrare nel circuito comunicativo delle istituzioni”.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui