Cabtutela.it
acipocket.it

Nuova puntata della rubrica di Vito Raimondo, “Ma sì, diciamola tutta…”\r\n\r\nAlfano alla ricerca di un nuovo Centrodestra. Ma l’obiettivo è il Patto del Nazareno Nr. 2\r\n\r\n

Asse Pdl Udc Per Election Day A Febbraio Con Regionali
Angelino Alfano
\r\n\r\nQuello spigolone di Alfano si dimena nel mare mosso della politica nostrana.  Il capo dell’Ncd sente, probabilmente, odore di elezioni (nel 2017?) sia che il referendum costituzionale  vada bene,sia che finisca con la vittoria del “No”.\r\n\r\nIl Ministro dell’Interno vuole riagganciarsi a Berlusconi  ( senza Salvini che, l’altro giorno, ignobilmente, ha dato della “bambola”al presidente della Camera, Boldrini!) ma non vuole abbandonare Renzi  che gli sta tutelando la vita politica. Insomma siamo di fronte alla vecchia politica dei “due forni” che tanto male ha fatto al Paese.\r\n\r\nA Berlusconi “ridono gli occhi”, come suol dirsi. Il rensemblement  de Centrodestra  potrebbe ritrovare vigore sia per contrapporsi  ad un rinvigorito Renzi (se dovesse conquistare il premio di maggioranza in Parlamento previsto dall’Italicum) sia per rinnovare il “patto del Nazareno” se il Presidente del Consiglio dovesse rimetterci le penne a ottobre.\r\n\r\nIntanto, vamos a la playa!\r\n\r\nLa pubblicazione degli stipendi di dirigenti e giornalisti Rai è una lista di proscrizione!\r\n\r\nLa diffusione delle retribuzioni dei dirigenti e dei giornalisti della Rai è una vera e propria indecenza: sa tanto di lista di prescrizione di stampo staliniano o, erdoganiano (visto che la Turchia è di moda!) ancorchè avallato dalla sentitissima (?) esigenza di trasparenza.\r\n\r\nA mio parere, quelli che vanno combattuti in Rai non sono gli stipendi (legati al mercato dei professionisti, in senso liberale) ma le tante consulenze sotto la spinta della vorace politica e, soprattutto, l’apartheid d fior di giornalisti e funzionari (Lasorella, Pionati, Lei, tanto per fare qualche esempio concreto) che sono a braccia conserte solo perché non sono più graditi agli smodati partiti o clan di partiti delle varie maggioranze che si sono succedute negli ultimi tempi.\r\n\r\nI cinesi vogliono il “Bari Calcio”. Giancaspro prende tempo. Per ora!\r\n\r\n
Giancaspro
Giancaspro
\r\n\r\nAiuto! Arrivano altri compratori per il “Bari Calcio”. Questa volta si tratta di cinesi che, tramite un quartetto di giovani\r\n\r\nbaresi (Volpicella-Dalfino-Vasile-Bonerba), costituiti in una diramazione della Winston di Wen Zheng, chiede all’appena insediato Giancaspro sino al 100% de l club per conto di cinesi che vogliono fare affari qui.\r\n\r\nNon vorrei stare nei panni di Giancaspro, ovviamente. Gli consiglio, però, di chiarire subito il suo pensiero allo scopo di evitare altre telenovele di cui lui stesso, è stato protagonista per mesi. Anche perché il cinese ha dichiarato che vuol venire a Bari per incontrare anche Emiliano, De Caro e una serie di imprenditori ai quali illustrare le opzioni per investire un centinaio di milioni in attività produttive.\r\n\r\nGiancapro ha subito fatto intendere che, per il momento (sic!) vuole godersi il nuovo impegno imprenditoriale che lo appassiona molto. Poi si vedrà… Non ha tutti i torti, ma lui sa bene che ad un’offerta a cui non si può dire no, non si dice no! Al massimo, si aspetta. Appunto.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui