Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

È online il sito del percorso partecipativo del PUG, una nuova importante interfaccia tra l’amministrazione e i cittadini, attraverso il quale tutti gli interessati potranno ricevere informazioni sul percorso e, soprattutto, inviare segnalazioni e proposte suddivise per temi (Spazio Pubblico – Paesaggio – Mobilità) e per territorio (Municipio) di appartenenza.Le schede sono già disponibili da giugno presso gli Sportelli PUG, i punti informativi individuati dall’amministrazione in diversi quartieri dei 5 Municipi secondo criteri di disponibilità e accessibilità, gestiti da strutture comunali o aderenti al percorso, che stanno favorendo l’accesso e la partecipazione dei singoli cittadini.Al momento gli sportelli hanno raccolto circa 600 schede, organizzato incontri ed eventi intorno ai temi del PUG e prodotto una serie di documenti, singolarmente o organizzandosi in rete. L’attivazione degli sportelli PUG è stata accompagnata dall’organizzazione di un ciclo di 7 passeggiate di esplorazione urbana nel corso delle quali sono stati percorsi alcuni itinerari, riscoperti alcuni luoghi del quotidiano della città e ascoltate le persone che li abitano, condividendo saperi ed esperienze.Domani, mercoledì 27 luglio, alle ore 17.30, nell’ambito della rassegna “Incontri fuori dal Comune”, promossa dall’associazione Giovanni Falcone, presso la sala della biblioteca dell’associazione, in via dei Narcisi 9, a Catino, l’assessore all’Urbanistica Carla Tedesco incontrerà i cittadini per parlare delle previsioni del nuovo PUG – Piano urbanistico generale, in via di redazione. L’incontro, al quale interverrà anche il presidente del Municipio V Giovanni Moretti, sarà l’occasione per affrontare una serie di temi e per discutere degli interventi che interesseranno il territorio. Le passeggiate di esplorazione urbana, che riprenderanno a settembre, sono state accompagnate da guide particolari e da alcuni rappresentanti istituzionali, con l’obiettivo di dare spazio a punti di vista differenti per restituire un’immagine inedita della città di Bari che, mescolandosi con quella dei progettisti incaricati, potesse tener conto delle comunità dei luoghi, valorizzando le competenze degli abitanti in forma di conoscenze diffuse e aprendo alla cittadinanza gli ambiti decisionali interessati dal nuovo PUG, lo strumento di pianificazione urbanistica che disegnerà la Bari del futuro.Con l’attivazione del sito potranno pervenire all’amministrazione ulteriori proposte. I materiali prodotti dall’analisi delle schede serviranno come contest per 5 incontri, da svolgersi con metodologie diverse nei 5 Municipi.Approfondimenti di natura tecnica si costruiranno attraverso interviste di gruppo che coinvolgeranno stakeholders e operatori del settore, secondo focus group targettizzati. Parallelamente sarà avviata una ricognizione che coinvolgerà associazioni ed enti interessati alla riqualificazione e alla gestione di piccoli spazi presenti sul territorio cittadino.“La rete degli sportelli sta lavorando come una sorta di Urban Center diffuso – dichiara l’assessora all’Urbanistica Carla Tedesco -. Costruire un nuovo Piano urbanistico è un’operazione di grande responsabilità: dobbiamo consegnare alle future generazioni il progetto di una città che metta al centro le persone, che superi le disuguaglianze tra i quartieri, che sia occasione per la costruzione di diritti di cittadinanza, che valorizzi paesaggi, natura, storia, cultura, che sia in grado di riusare il patrimonio esistente e dotare Bari di infrastrutture e tecnologie innovative. Si tratta di un’operazione che deve vedere la collaborazione di tutti i soggetti interessati: parti politiche, operatori economici, associazioni, cittadini in un grande sforzo collettivo, che ci consentirà di declinare nel concreto un modello di sviluppo urbano sostenibile”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui