Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

È partita dalle prime ore di questa mattina l’operazione della polizia che ha eseguito tre arresti nei confronti degli autori dell’omicidio di Nicola Lorusso, avvenuto a Bari l’11 gennaio dello scorso anno.\r\n\r\nIn manette Leonardo Campanale, 46enne, Gianfranco Caputi, 28enne e Cosimo Campo, 27enne, elementi di vertice del clan Campanale.\r\n\r\nNicola Lorusso, 59 anni, padre di Umberto,  boss del quartiere San Girolamo,  venne trucidato, davanti alla moglie,  in un agguato avvenuto in via Van Westerhout, lungo il perimetro della pineta di San Francesco,  alle 9.30 di mattina, colpito da numerosi colpi d’arma da fuoco esplosi con un fucile mitragliatore AK 47 Kalashnikov.\r\n\r\nUmberto Lorusso, attualmente in carcere, è a capo dell’omonimo clan mafioso, vicino ai Capriati e da alcuni anni in contrasto con i Campanale (propaggine degli Strisciuglio), entrambi operativi nel quartiere San Girolamo nella gestione delle attività illecite di traffico e vendita di sostanze stupefacenti ed estorsioni ad esercizi commerciali ed imprese edili. Il conflitto tra i due gruppi criminali, dal 2012 al 2015, ha fatto registrare numerosi fatti di sangue.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui