Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

In questi giorni sono partiti una serie di controlli a tappeto nei lidi sul lungomare nord per garantire la sicurezza dei bagnanti e l’accesso al mare alle persone diversamente abili. Si tratta di “Lidi sicuri”, operazione congiunta della squadra nautica della polizia e della squadra amministrativa del commissariato San Paolo.

\r\n

Nello specifico sono state controllate 25 persone tra proprietari, addetti e gestori di bar e lidi che dovranno adeguarsi alle nuove direttive emanate dalla Regione Puglia e dalla capitaneria di porto di Bari, indicate nelle ordinanze “balneazione estiva” e “sicurezza balneare”. I due documenti hanno aggiornato le disposizioni di natura tecnico-nautica e di sicurezza della navigazione, oltre a fornire nuove direttive per i servizi di salvataggio. Si vuole così fornire ai cittadini maggiore sicurezza per le operazioni di salvataggio in mare.

\r\n

L’operazione proseguirà nelle prossime settimane, quando gli stessi controlli verranno effettuati nei lidi sul lungomare sud di Bari.

\r\n

Più controllo da parte dei vigili del fuoco sul Gargano

\r\nIn questi giorno sono stati attivati i presidi acquatici dei vigili del fuoco sulle spiagge libere nei Comuni di Vieste, Peschici, Vico del Gargano, Ischitella e Rodi Garganico. Verranno quindi rafforzati i controlli sulle coste del Gargano, per garantire una maggiore sicurezza in mare per i bagnanti e per prevenire gli incendi nell’area. Nello specifico l’accordo sottoscritta alla presenza del comandante provinciale dei vigili del fuoco di Foggia, Carlo Federico, attiva personale e mezzi per nove ore al giorno fino al 20 agosto, in raccordo con i presidi sanitari di primo soccorso sanitario in mare\r\n\r\n”Le spiagge libere che ricadono nei comuni di Vieste, Peschici, Vico del Gargano, Ischitella e Rodi Garganico – spiega l’assessore regionale Raffaele Piemontese – godranno di questo rafforzamento dei servizi di pattugliamento della costa, vigilanza e soccorso alle persone, soccorso ai natanti in difficoltà e avvistamento degli incendi, che, ove si rendesse necessario in caso di specifiche emergenze, si estenderanno anche alla costa del Comune di Isole Tremiti”.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui