Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Sedici bustoni pieni di scarti di cibo abbandonati in corso Vittorio Emanuele. Il sindaco Antonio Decaro questa mattina, insieme all’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli, ha compiuto un blitz a pochi metri dal Palazzo di città e ha cominciato a rovistare all’interno dell’immondizia per individuare il commerciante che aveva gettato i rifiuti fuori orario, senza differenziare e senza usare neanche i cassonetti.\r\n\r\n”È imbarazzante – tuona il primo cittadino sulla sua pagina Facebook – vedere corso Vittorio Emanuele, la via da cui ogni giorno passano centinaia di turisti, trattata come una discarica, con il percolato su tutto il marciapiede, 16 bustoni pieni di scarti di cibo abbandonati sotto il sole di agosto e una puzza terribile”.\r\n\r\nDue commercianti, titolari di ristoranti, sono stati individuati e multati. “Ecco che la storia si ripete: una città bellissima deturpata dalle stesse persone che dovrebbero prendersene cura, se non per rispetto, almeno per interesse – prosegue il sindaco “spazzino” – Ho visto tantissime città, in Italia e all’estero, in cui gestori di pub, ristoranti e bar addirittura investono nella manutenzione e nella ristrutturazione di luoghi pubblici per fare al meglio gli interessi dei propri locali. A Bari ci sono commercianti così poco intelligenti da regalare a baresi e turisti questo spettacolo di inciviltà. I colpevoli individuati sono stati sanzionati. Dopo la seconda multa ricevuta è prevista la sospensione dell’attività commerciale da 1 a 3 giorni”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui