Una delle cause della violenza contro le donne è la solitudine. Per estirpare la violenza bisogna far sentire la gente meno sola. E’ l’assioma seguito da Daniela Baldassarra nel suo “Zero a Zero”, monologo ironico che mette in scena le manie, i pregiudizi e le insicurezze che caratterizzano i rapporti di coppia nel mondo di oggi. Il monologo, scritto e interpretato dall’autrice pugliese, è stato presentato questa mattina al Liceo Salvemini di Bari, in occasione della quinta edizione della “Giornata regionale contro le solitudini”, alla quale hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni locali, della magistratura e dell’Ordine degli Avvocati, oltre agli esponenti della Onlus Giraffa.\r\n\r\nDichiarazioni e polemiche\r\n\r\n“Ho individuato uno dei motivi della violenza contro le donne nella solitudine, nell’isolamento forzato che impone la società – ha spiegato Daniela Baldassarra –  Il mio obiettivo è raccontare gli equivoci e la cattiva comunicazione di una coppia, attraverso la comicità. Spesso viviamo in situazioni di disagio personale nelle quali il singolo non riesce a sentirsi parte del tessuto sociale. A questo le persone possono reagire con violenza”.\r\n\r\n“L’iniziativa di oggi è un occasione importante per discutere della violenza di genere”, secondo la preside del Liceo Salvemini, Tina Gesmundo. “Sono tre anni – prosegue – che portiamo avanti una lotta culturale contro qualsiasi violenza di genere. A ottobre, infatti, inaugureremo uno sportello dedicato agli studenti, gestito da psicologi, per combattere il cyberbullismo e l’omofobia”. In passato non sono mancate le polemiche quando il Liceo Salvemini ha promosso un progetto Erasmus in collaborazione con un’associazione Lgbt olandese, per promuovere a scuola un dibattito sull’ideologia gender. “Mi hanno chiamato omosessualista, ma sono orgogliosa di essere considerata fuori dagli schemi convenzionali”, ha commentato il dirigente scolastico.\r\n\r\nLa Giornata regionale contro le solitudini\r\n\r\nLa “Giornata regionale contro le solitudini” è stata istituita nel 2012. Si basa su un’idea di Daniela Baldassarra, accolta dalla Onlus Giraffa – impegnata nel contrasto alla violenza di genere – e inoltrata, cinque anni fa, all’Assessorato regionale al Welfare.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here