Cabtutela.it

\r\n

“Bisogna fare chiarezza”. Non usa giri di parole il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Antonella Laricchia per far luce sul dramma delle morti sul lavoro per esposizione all’amianto. Insieme ai colleghi della sesta Commissione regionale su Lavoro e Formazione professionale, Grazie Di Bari e Gianluca Bozzetti, ha chiesto un incontro chiarificatore con il presidente regionale dell’Inail e quello della Contarp. Al tavolo dovranno essere presenti anche Ezio Bonanni, presidente nazionale dell’Osservatorio nazionale amianto, e il presidente della Regione Puglia, nonché assessore alla Sanità, Michele Emiliano.

\r\n

Lo scorso 15 ottobre nella sala consiliare della Città metropolitana di Bari l’Ona aveva organizzato un convegno durante il quale erano stati diffusi i dati relativi alle centinaia di morti per mesotelioma – il tumore derivato dall’esposizione all’amianto – contratto sul luogo di lavoro. “Molti casi di malattie legate alla presenza di amianto nei luoghi di lavoro, infatti, – spiega il consigliere Laricchia – sono stati riconosciuti solo in sede giurisdizionale, nonostante Inail avesse negato la patologia e/o il nesso causale. Ciò rende necessaria una verifica dei criteri di formulazione del giudizio, sia a livello tecnico che medico-legale”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui