Cabtutela.it
acipocket.it

“Non c’è nessuna emergenza sull’edilizia scolastica in Puglia”. A spiegarlo è il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, ospite a Bari dell’inaugurazione del centro polifunzionale per gli studenti.\r\n\r\nAl microfono di Borderline24 – Il giornale di Bari il ministro ha quindi minimizzato il pericolo per le strutture scolastiche sul territorio, nonostante i numeri dicano che solo il 3 per cento delle scuole è a norma. “Ho visitato questa mattina una scuola e tante altre negli scorsi anni. Ci sono scuole più o meno adeguate, più o meno moderne, ma mi sembra che nella regione si dia particolare attenzione ai luoghi del sapere”.\r\n\r\nPer la messa in sicurezza delle strutture più a rischio, intanto, arrivano dal ministro rassicurazioni. “Dall’aprile del 2014 abbiamo stanziato 6 miliardi e 690 milioni di euro per il piano nazionale dell’edilizia scolastica. Il Sud come il Nord ha risorse in abbondanza per far fronte alle problematiche. Le spese per l’edilizia scolastica saranno inoltre fuori dal patto di stabilità”.\r\n\r\nFinora sono stati spesi un miliardo e 200 milioni, il resto è quindi ancora a disposizione dei Comuni per interventi di ristrutturazione delle strutture scolastiche. “Le amministrazioni ci forniscano velocemente i progetti, così altrettanto velocemente potremo partire con i lavori”, spiega il ministro. “Devono collegarsi rapidamente – conclude – alle opportunità che oggi ci sono e prima non c’erano”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui