Cabtutela.it
acipocket.it
MangAmi

Edifici a pezzi. Box vuoti. Degrado. Ecco qual è la situazione di alcuni mercati rionali della città, frequentati ogni giorno da centinaia di baresi. Dal quartiere Libertà a Japigia troviamo edifici che cadono a pezzi e intere aree abbandonate.\r\n\r\nPiazza Balenzano\r\n\r\nIl nostro viaggio comincia in piazza Balenzano, nel quartiere Madonnella, a pochi passi dalla stazione. Quasi tutti gli stand sono al chiuso e tra negozianti di pesce, carne o accessori per la casa spuntano tante serrande abbassate ormai arrugginite a causa delle infiltrazioni d’acqua. Su 87 box solo 22 sono occupati, perciò ad ottobre il Comune aveva lanciato la proposta di cedere le strutture inutilizzate per trasformarle in depositi.\r\n\r\nChi frequenta questo mercato rionale  inoltre deve sperare che non scoppi un incendio, visto che mancano estintori e idranti, rubati o distrutti da chissà quanto tempo.\r\n\r\nLa situazione al Libertà: ex Manifattura Tabacchi e corso Mazzini\r\n\r\n\r\nSpostandoci più verso il centro, nel quartiere Libertà, la situazione è anche peggiore. Qui sorge l’ex Manifattura Tabacchi, fiore all’occhiello dell’amministrazione che non solo ha aperto a pochi passi il job center Porta futuro, ma ha anche annunciato qualche mese fa una riqualificazione dell’area. Allo stato attuale, però, già dall’esterno si nota lo stato di abbandono della struttura, tra muri danneggiati e calcinacci lasciati nei giardini.\r\n\r\nQuando si entra poi, aggirandosi tra box all’aperto e stand coperti, bisogna fare lo slalom tra la spazzatura abbandonata sui marciapiedi. Il degrado e l’abbandono si vedono anche nei cortili interni, tra porte non esattamente a norma, colonne semi distrutte, escrementi di colombi e sistemi di sicurezza inesistenti. Sui muri è stata pure allestita un’esposizione d’arte contemporanea, ma a rovinare tutto a pochi passi c’è un pezzo di cassonetto abbandonato.\r\n\r\nSituazione simile anche al mercato di corso Mazzini, dove come nelle altre aree oltre alla spazzatura – abbandonata, ironia della sorte, anche a pochi passi dai numerosi cassonetti – e ai box ormai arrugginiti, troviamo i parcheggi strapieni con macchine in sosta vietata.\r\n\r\nA  Japigia le aiuole invase da carretti e rifiuti\r\n\r\n\r\nE poco cambia se si percorrono chilometri e si arriva a Japigia. Nel mercato di via Pitagora sono le aree verdi e quelle a ridosso dei marciapiedi le più colpite dall’incuria. Capita infatti di trovare, oltre ad attrezzatura utilizzata dai venditori, anche rifiuti di ogni genere: cassette per la verdura, residui alimentari, lattine e bottigliette di plastica ed alluminio, cartacce e scarti della vendita. Il tutto in una zona in cui i giardini non sono curati e le erbacce crescono rigogliose senza che nessuno venga a potare. Una situazione talmente difficile che ha portato i residenti ad autotassarsi per mettere a posto le aree verdi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui