Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Un incidente al giorno. È quanto sta accadendo su strada San Girolamo. L’ultimo ieri sera: una macchina, mentre svoltava, ha colpito uno scooter con a bordo due persone. Una donna è caduta battendo la testa ed è stata subito portata al pronto soccorso. L’auto invece è fuggita e la polizia municipale ha avviato le ricerche per trovare il pirata della strada. Il giorno precedente uno scooter si è schiantato su un’auto a causa dell’alta velocità – secondo i primi accertamenti dei vigili – e il ragazzo alla guida è in rianimazione. Ancora sabato 19 novembre, un’auto tenta di sorpassare un bus e lo prende in pieno.\r\n\r\nI residenti sono su tutte le furie. Hanno più volte chiesto all’amministrazione comunale maggiori controlli su una strada che è diventata soprattutto di notte una pista da corsa. Ci sono poi tanti punti ciechi in prossimità degli incroci, senza dimenticare il cattivo stato dell’asfalto. Durante il giorno è un continuo di doppia e tripla fila. La situazione è degenerata in seguito alla chiusura del lungomare: strada San Girolamo è diventata l’unico asse di percorrenza del quartiere. “Nessuno continua a rispettare i limiti di velocità – scrive un residente sul gruppo Facebook del quartiere, La Voce di San Girolamo, Fesca e Marconi –  questa strada viene scambiata come un rettilineo di F1”. Poi l’appello alle istituzioni. “Assessore Giuseppe Galasso, consigliere Michelangelo Cavone, sindaco   Antonio Decaro, presidente del municipio,  Massimiliano Spizzico, queste erano le preoccupazioni che vi avevamo esposto nel corso del nostro incontro. Vanno prese precauzioni in tempi celeri. Non possiamo più tollerare una situazione così persistente”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui