Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

La tolleranza zero dei vigili urbani – a caccia di grattini scaduti o assenti – colpisce ancora. Stavolta la vittima è Gianfranco Algieri, presidente Legambiente dell’Area metropolitana di Bari. Stamattina ha raggiunto in auto via Ravanas, quartiere Libertà, ha parcheggiato e ha pagato la sosta con l’app “Bari digitale”. Ha ripreso l’auto pochi minuti dopo le 10 e ha parcheggiato l’auto in via Nicolai intorno alle 10 e 30. Stavolta non ha riattivato il pagamento su “Bari digitale”: ha cercato un parchimetro, non lo ha trovato e ha riattivato il pagamento con l’app, quattro minuti dopo aver parcheggiato.

Ma è troppo tardi: gli ausiliari lo hanno già multato. Inutili le sue spiegazioni: gli rispondono che il pagamento su Bari digitale era stato interrotto pochi minuti dopo le 10. Tutto vero: peccato che nel frattempo Algeri aveva parcheggiato su un’altra strada, ma – come accade a tanti altri automobilisti – non ha avuto il tempo di acquistare il grattino e neanche di riattivare il pagamento online.

“Se fossi stato un anziano ci avrei messo più tempo per acquistarlo: non è possibile essere sanzionati mentre si sta andando a comprare il grattino. E’ incomprensibile questo modo di fare dell’amministrazione”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Sono Anni che non vengo a Bari per spendere proprio per i parcheggi e le multe da parte degli Ausiliari,poi non capisco devo pagare su un luogo pubblico senza custodia e senza responsabilità da parte del Comune,basta che si faccia cassa

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui