Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Due nuove palestre  nelle scuole Cirielli del San Paolo e Rita Levi Montalcini di Torre a Mare. A deciderlo la giunta che ha approvato lavori per quasi un milione e mezzo di euro.

“Questi due progetti non riguardano solo la costruzione di palestre, ma si tratta di un’operazione di riqualificazione ed ammodernamento del patrimonio scolastico esistente”, spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso.

Nel caso della scuola Cirielli al San Paolo, il progetto prevede la costruzione di una palestra a servizio di un grosso plesso scolastico molto frequentato dai bambini del III municipio. Questa scuola, che risale agli anni ’80 , dopo oltre 30 anni di attività, sarà riqualificata e consentirà ai ragazzi del quartiere, uno dei più popolati della periferia, di poter fare educazione fisica ed attività sportive in un ambiente moderno, efficiente e confortevole. A Torre a Mare i ragazzi della scuola media potevano praticare attività sportiva, solo in uno spazio aperto quando le condizioni metereologiche lo consentivano. “In questo intervento – prosegue Galasso –  abbiamo optato per il recupero dello spazio necessario per realizzare la palestra spostando le due classi di materna nell’altra scuola, la Aquaro. Entrambe le strutture sportive saranno realizzate secondo criteri moderni di efficientamento energetico, con pannelli fotovoltaici e fotovoltaico termico per la prodizione di acqua calda, puntando a ridurre al minimo i consumi. Per la fruizione in orari extrascolastici le palestre saranno dotate di spogliatoi e servizi igienici indipendenti dalla scuola”.

“Accanto alle ristrutturazioni e all’apertura di 3 nuove strutture, la scuola Macchie e i due nuovi asili – dichiara l’assessora alla Pubblica istruzione Paola Romano -, con l’assessore Galasso ci stiamo impegnando per far sì che tutte le scuole abbiamo degli spazi sportivi adeguati”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui