Stop ai regali oltre i 100 euro. E nessun contatto con i social network per diffondere notizie riguardanti il proprio lavoro. Il Comune detta le nuove regole da inserire nel codice di comportamento dei dipendenti, approvato in giunta.
Il codice
Tredici gli articoli inseriti nel codice, alcuni hanno subito delle integrazioni che sono appunto state approvate dalla giunta nei giorni scorsi.

Diversi i divieti, come quello di accettare regali al di sopra dei 100 euro, anche sotto forma di sconti. Stop allo “sfruttamento” della propria posizione lavorativa per ottenere favori. Non sono permessi commenti o riferimenti al proprio lavoro sui social network (questa è una nuova disposizione ndr) che “possano arrecare pregiudizio all’immagine e all’integrità dell’amministrazione”. Ed ancora divieto di ricevere privati nelle proprie abitazioni o in luoghi diversi dal proprio ufficio per discutere di pratiche di lavoro.  Viene sancito anche il divieto di rilasciare interviste o intatttenere rapporti diretti con i mezzi di comunicazione senza l’autorizzazione del dirigente competente. Una volta timbrato il cartellino non ci si allontana per nessun motivo senza permesso. Ed ancora è vietata l’esposizione di materiale di propagando politica o elettorale in ufficio.

I divieti in base agli uffici

Il dipendente deve rispondere entro 30 giorni alle richieste degli utenti. Il personale  che si occupa del settore “educazione e scuole”, deve “nel rapporto con i genitori, astenersi dal fare commenti o esprimere giudizi sulle scelte dell’amministrazione nell’ambito delle politiche educative. Il personale svolge la propria azione professionale senza discriminazione di etnia, di nazionalità, di religione, di condizione sociale, di minorazione psichica o fisica, o di qualsiasi altra differenza che caratterizzi le persone”.
I dipendenti del Welfare devono tenere “nei confronti dell’utenza un comportamento non discriminatorio, evitando di esprimere giudizi sul valore delle persone in base ai loro comportamenti e sono tenuti ad osservare i principi e le regole comportamentali contenute nel codice deontologico”.
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here