aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

Il Coordinamento Regionale Antifascista, promosso da Rete della Conoscenza, CGIL, ARCI, Libera, ANPI e Act, nasce con l’obiettivo di contrastare l’avanzata dei nuovi fascismi in Puglia, attraverso l’organizzazione di momenti di dibattito e di attività mutualistiche e la rivendicazione di misure di welfare per tutte e tutti, richiedendo inoltre l’istituzione e il riconoscimento da parte dell’amministrazione regionale di un Osservatorio per l’Antifascismo.

«A partire dal 25 aprile, vogliamo legare la memoria della resistenza ad un lavoro quotidiano sui territori, nelle scuole, nelle università, dai centri alle periferie delle nostre città. Crediamo che oggi sia sempre più necessario tornare a parlare ma soprattutto a praticare l’antifascismo. Non basta monitorare e denunciare gli episodi di violenza: è necessario attivare sul territorio dei presidi democratici in grado di sperimentare pratiche di coinvolgimento solidale di quelle parte di società più esposta alla retorica dei neofascismi» – dichiara in una nota il Coordinamento Regionale Antifascista.

La campagna “Se non li conoscete”, lanciata dal Coordinamento, si pone infatti questi obiettivi: sensibilizzare la popolazione sulla storia del fascismo e delle lotte partigiane e informare sul proliferare di nuovi fascismi e sulle loro parole d’ordine – razzismo e omofobia in primis – per costruire consapevolezza e voglia di cambiamento.

Il 25 aprile rappresenta una data centrale, durante la quale in tutta la regione si organizzeranno molteplici iniziative sul tema.

A Bari, durante l’intero arco della giornata si susseguiranno momenti differenti, organizzati da tutti i soggetti facenti parte del Coordinamento Regionale Antifascista, volti a coinvolgere tutta la cittadinanza.

In particolare, dopo la celebrazione al Sacrario Militare, avrà luogo una Passeggiata Antifascista  che, a partire dalle 11,00, si dirigerà da Palazzo di Città, dove sarà reso omaggio alla lapide ai caduti della Resistenza, verso Piazza San Pietro, attraversando diversi luoghi simbolo per la resistenza a Bari, raccontandone la storia.

L’itinerario della passeggiata toccherà: via Benedetto Petrone; piazza Chiurlya- Lapide a Di Vittorio; scuola Diomede Fresa-Pietra d’inciampo per la Difesa della Camera del Lavoro; via Venezia (muraglia)-Pietra d’inciampo per Michele Romito Resistenza 9 settembre.

La Passeggiata si concluderà presso il bene confiscato assegnato agli studenti di Zona Franka – Mutua Studentesca, uno spazio nel quale avrà sede una Scuola di Arti e Mestieri per i bambini e i ragazzi di Bari Vecchia.

Il pomeriggio, dalle 15.00, le iniziative continueranno presso Piazza Carabellese-Madonnella, dove si alterneranno un’assemblea di quartiere, un dibattito sul tema dei neofascismi e, in serata, balli popolari (https://www.facebook.com/events/288526331587172/).

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui