Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Si terrà sabato 29 aprile, dalle ore 9.00, nella Sala Convegni dell’Ospedale “F. Miulli”, il congresso dal titolo “Update di ecografia neonatale” con la direzione del Dott. Vincenzo Forziati (Direttore U.O.C. di Terapia Intensiva Neonatale e Neonatologia) e del dott. Lorenzo Quartulli (presidente della Società Italiana di Neonatologia di Puglia e Basilicata).

La sempre maggiore diffusione dell’indagine ecografica nello studio dei molteplici distretti corporei, ha modificato l’iter diagnostico strumentale in numerosi scenari clinici dell’età neonatale e pediatrica. L’innocuità, la facilità di esecuzione, il costo relativamente modesto e l’elevata sensibilità diagnostica rappresentano le principali peculiarità di questa metodica. Il minor spessore dei tessuti e il minor contenuto in grasso, inoltre, rendono i piccoli pazienti ottimali per la diagnostica ecografica, che è anche ben tollerata e apprezzata dai genitori.

Appare pertanto auspicabile che gli operatori del settore neonatale e pediatrico abbiano necessità di individuare un percorso formativo ben definito ed è proprio questo lo scopo del congresso del 29 aprile, che sarà articolato su quattro sessioni: encefalo, cuore, polmone, rene.
La realizzazione di questi eventi formativi rappresenta la risposta ideale alla diffusione di questa metodica di apparente semplicità e documentata efficacia.

L’iscrizione, gratuita, è riservata ad un massimo di 100 partecipanti ed è necessario inviare una mail all’indirizzo ufficioformazione@miulli.it indicando cognome, nome e qualifica professionale del partecipante.

L’evento formativo è stato accreditato per Medici specialisti in Neonatologia, Pediatria, Neurologia, Neuropsichiatria Infantile e per Infermieri. Si precisa che il rilascio dei 7 crediti eÌ subordinato alla partecipazione effettiva all’intero programma formativo e alla verifica dell’apprendimento.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui