Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Laboratori, mostre, teatro, concerti e tanti ospiti del mondo del fumetto e dell’illustrazione: torna per il terzo anno consecutivo il Chiù, festival di illustrazione e dintorni. L’appuntamento è, come sa chi conosce la manifestazione, al Mat, Laboratorio Urbano di Terlizzi, dal 29 luglio al 4 agosto. L’evento è realizzato con la partnership della Regione Puglia e del Comune di Terlizzi, oltre che di Bollenti Spiriti, Spine Temporary Small Press Bookshop, Officina di Strada e Laboratori Tanè.

chiu4

Forti dei numeri degli anni passati, che hanno visto una partecipazione sempre crescente da parte del pubblico, gli organizzatori propongono anche per il 2017 un ricco calendario di incontri, arricchito dalla presenza di alcuni noti esponenti dell’arte e del fumetto. Tra questi, sarà presente al Chiù 2017 Ratigher, fumettista underground da poco nominato direttore artistico della Coconino Press, prendendo il posto a lungo occupato da Igort.

Interverrà durante l’evento anche il fumettista – e frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti – Davide Toffolo, che accompagnerà con una sessione di disegno dal vivo il concerto di Adriano Viterbini, leader dei Bud Spencer Blues Explosion. Sempre di Toffolo, la mostra principale del Chiù di quest’anno, “La Musica che mi piace. 15 serigrafie di Davide Toffolo. *Nirvana *Pearl Jam *Tarm *Capovilla *Ferretti *Succi e altri”.

toffolo

Saranno ospiti del festival, anche Vincenzo Filosa, Marco Somà, Angelo Milano, Elisabetta Tramacere e Riccardo Zanini (per Diábolo Edizioni) e Sara Pavan.

Oltre il fumetto, le attività collaterali

Spazio anche al cinema d’animazione con la produzione francese “La mia vita da zucchina” del regista Claude Barras, autentica gemma del panorama cinematografico del 2016, in una giornata dedicata ai laboratori e al mondo dei più piccoli.

Una speciale attenzione sarà dedicata al teatro, con “Non è la solita Commedia”, un esclusivo spettacolo dell’attore premio David di Donatello nel 2007 Giorgio Colangeli, ispirato alla Divina Commedia di Dante e accompagnato dalle illustrazioni di Mabel Morri.
Nell’ottica della ricerca della contaminazione tra espressioni artistiche, Riccardo Lanzarone e l’illustratore Massimiliano Di Lauro terranno il laboratorio di teatro “Io non sono Innocente”, collaborando alla realizzazione di una performance inedita che sarà presentata durante il festival.
L’associazione culturale Spine sarà presente tutti i giorni con una selezione ad hoc di libri e albi illustrati – in copie limitate – per tutte le età e per tutti i gusti, con un ventaglio di proposte editoriali ricercate.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui