Economia, novità finanziarie, tasse, investimenti, riforme del fisco e leggi di bilancio, nuove tariffe e opportunità di business. L’estate comporta spesso novità di questo tenore. Per chi ha dimestichezza di mercati finanziari e borse mondiali, spesso agosto e settembre rappresentano, per esempio, momenti di variazione, con andamenti anomali e quindi opportunità di movimenti.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità

Ma l’estate, è anche e soprattutto… vacanze! In un articolo precedente abbiamo analizzato i dati più significativi per lo sviluppo del turismo pugliese. Vediamo invece le dinamiche con l’occhio del turista in cerca di evasione, per esempio un cittadino di Bari o Taranto che vuole programmare al meglio le proprie ferie. Come organizzare una vacanza “low cost” o massimizzare la qualità di un viaggio rispetto a risorse ordinarie?

La prima forma di guadagno, si dice, è il risparmio. Una buona ricetta economica di periodo quindi, può essere questa: qualche trucco utile e intelligente per una vacanza a costi contenuti e soprattutto ad alto livello qualità prezzo.

1.Il primo consiglio, è quello che io suggerisco in ogni tipo di acquisto, cioè tenere d’occhio la dinamica domanda-offerta. Tradotto in concetti di facile applicazione, è meglio evitare l’alta stagione, o luoghi che in quel momento, per moda o effettiva unicità dell’offerta, sono molto richiesti. Questa alta richiesta porterà i prezzi a livelli non corrispondenti all’effettivo servizio percepito. Sarebbe quindi meglio, ferie ed esigenze familiari permettendo, scegliere bassa stagione o luoghi meno gettonati d’estate, anche per evitare perdite di tempo e contrattempi che comportano spesso maggiori uscite finanziarie.

2.Giocare molto sul passaparola e le testimonianze dirette. Oggi, soprattutto grazie ai social network e a specifici servizi e forum facilmente consultabili su internet, è molto utile raccogliere informazioni sui luoghi e gli eventi che si vuole visitare, ottenendo “dritte” sia su eventi, offerte, opportunità di risparmio; ma anche numeri e informazioni utili alla più alta trasparenza e personalizzazione dei servizi e dell’organizzazione.

3.Una forma eccezionale di risparmio è la condivisione dei servizi. Se si sceglie, per esempio, di noleggiare un’automobile o affittare una casa vacanze, ma anche il semplice ingresso ad un parco o l’acquisto di attrezzature specifiche per escursioni, questo modo di operare è di assoluta utilità. Un gruppo ben organizzato potrà abbassare di molto il costo medio dei servizi rispetto alla coppia o al singolo. Esistono anche specifiche scontistiche per gruppi. Anche su questo suggerisco di sfruttare i molti siti e servizi on line nati proprio per la condivisione, il car sharing, lo scambio di ospitalità, ecc.

4.Il fattore tempo è un altro alleato molto utile. Le tariffe di mezzi di trasporto (biglietti aerei, per esempio) ma anche di spettacoli e di altri servizi di intrattenimento, possono avere prezzi molto convenienti se ci si muove con largo anticipo, o viceversa, all’ultimissimo minuto (le celeberrime offerte last minute). Questo perché le aziende hanno vantaggio a riempire con largo anticipo, o necessità di chiudere all’ultimo minuto servizi per i quali non c’è certezza di avere un numero adeguato di adesioni per coprire i costi. Se è compatibile con le proprie possibilità, prenotare 10 mesi prima o, all’estremo, due tre giorni prima di partire, può portare risparmi fino al 50%.

5.E’ fondamentale informarsi, sfruttando tutti i servizi che offre la rete. Nell’epoca della globalizzazione esistono siti che permettono, specie per i viaggi all’estero o in luoghi meno battuti, di arrivare preparati e al riparo da sorprese che possono incidere sul portafogli. Si pensi al cambio se si viaggia in un paese no euro, a documenti più o meno costosi che possono essere facilmente reperiti a costi più bassi on line, ad oggetti che conviene portare in viaggio perché molto costosi. La “rete” internet è una miniera di “tesori nascosti”.

6.I pacchetti “all-inclusive” sono in molti casi, vantaggiosi, in altri possono rivelarsi delle “fregature”. Conviene valutare molto bene se e come sfruttare questo format, che in genere però permette di coniugare la produttività dei luoghi di vacanza con la soddisfazione del turista. Se non c’è l’all inclusive, generalmente nei luoghi di vacanza e nelle città turistiche conviene organizzarsi soprattutto per il cibo, utilizzando super mercati, negozi frequentati dagli abitanti del posto, che hanno prezzi “veri” e non ritoccati per gli incauti turisti. I costi per il cibo pesano molto e creano spesso degli “extra budget” in occasione di viaggi e spostamenti all’estero.

7.Un buon consulente finanziario non può non consigliare coperture assicurative, specie per viaggi più lunghi e in determinati paesi. Oggi con pochi euro ci si può assicurare contro smarrimento di bagagli, necessità di eventuali cure impreviste, pernottamenti di emergenza, ecc. Molti viaggiatori hanno dovuto pagare, per inconvenienti, cifre di gran lunga superiori al piccolo esborso di una seria protezione, oggi facilmente reperibile presso banche, agenzie e sedi assicurative.

Infine, un suggerimento che è anche una considerazione; viaggiare è una delle esperienze più piacevoli e portatrici di arricchimento. La prima regola, che poi torna anche utile in questo decalogo economico, è armarsi di quella flessibilità che permette di godersi la vera essenza del viaggio. Che è appunto, il viaggio stesso, a prescindere dalla meta, e dai servizi, i luoghi e la qualità delle esperienze che si vivono. Un giusto atteggiamento di flessibilità e di godimento del momento, unisce la possibilità di realizzare i propri sogni con disponibilità “normali” e lo spirito, autentico e gustoso, del viaggiatore.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here