Cabtutela.it
acipocket.it

Era importante vincere, e il Bari lo ha fatto con una prestazione determinata che lascia però qualche dubbio nel reparto difensivo segnato dall’assenza di tre titolari. Una partita tirata sia in campo che sugli spalti, finita nel migliore dei modi per i tifosi al San Nicola. Al termine del match per la prima volta in stagione tutti i giocatori hanno festeggiato correndo sotto la curva Nord.

90’+3′ – Punizione dal limite, ultima occasione per l’Avellino. Respinto dalla Barriera. Il Bari vince.

90′ – Nenè fallisce una clamorosa occasione su preciso assist di Brienza. Quattro minuti di recupero

89′ – Entra Brienza al posto di Improta

84′ – Contropiede dei padroni di casa. Tello colpisce di prima, di piatto, un assist di Fiamozzi

82′ – A 8 minuti dal termine il primo cambio di mister Grosso: Nenè per Galano

77′ – Super intervento di Mica su colpo di testa di D’Angelo. Avellino temibile da calcio piazzato

75′ – Ardemagni prova a deviare di testa un cross interessante ma il pallone finisce molto alto

70′ – Calcio di rigore per il Bari conquistato da Galano su tocco di mani avversario. Sempre il numero 11 dagli undici metri regala il vantaggio

67′ – Improta pareggia calciando un siluro all’incrocio. Pareggio dopo circa 60 secondi. Impazzisce di gioia il San Nicola

65′ – In vantaggio l’Avellino. Da calcio di punizione dubbio una serie di respinte ha favorito il tiro a centro area del difensore Kresic. Incolpevole Micai

58′ – Insiste il Bari ma non riesce a tirare pericolosamente in porta, è la personalità di alcuni calciatori il limite per provare spunti in uno contro uno

48′ – Discesa di Morleo sulla sinistra, riesce ad arrivare sul fondo e piazza un traversone teso su cui non riesce a impattare Cissè in scivolata

Il primo tempo del Bari finisce in crescendo, tante le occasioni collezionate nel finale dagli uomini di Grosso: una traversa di Cristian Galano e un calcio di rigore apparso evidente negato. Spettatori: paganti 7.413; abbonati 8.581

45′ – Traversa piena colpita da Galano che ha esploso il sinistro, forcing finale per i biancorossi

43′ – Proteste dei tifosi di casa per un calcio di rigore non concesso dall’arbitro Aureliano, Kresic in scivolata colpisce con un braccio ma per l’arbitro è tutto regolare

41′- Petriccione colpisce dai 20 metri, nessun pericolo per il portiere avversario

34′ – Galano, rientrato dopo l’infortunio alla caviglia sinistra, è il più propositivo tra gli attaccanti. Guadagna un calcio di punizione dal limite

32′ – Doppia occasione colossale per l’Avellino. Laverone e Ardemagni hanno ciccato due palloni a pochi metri dalla linea di porta difesa di Micai. Sospiro di sollievo per i tifosi

28′ – La squadra di Grosso nella prima parte di tempo sta giocando un calcio prevedibile, tanti passaggi orizzontali e pochi inserimenti

21′- Gli ospiti attaccano a testa bassa, pericoloso il traversone a centro area su calcio da fermo sventato davanti a Micai da Fiamozzi

17′ – Il Bari prova a sfondare in attacco con un cross alto per Cissè, il portiere Lezzerini interviene con i pugni e respinge il pericolo

9′ – Ammonizione per i biancorossi, Cassani interrompe il contropiede dell’Avellino con un fallo tattico a centrocampo

5′ – Primo tentativo della partita, Improta prova un tiro a giro dal limite dell’area di rigore che termina largo

Bari e Avellino si affrontano per l’ottava giornata del campionato di serie B. Al San Nicola la squadra di mister Fabio Grosso deve rispondere alla sconfitta subita a La Spezia (1-0). Qualche problema di formazione dei biancorossi, costretti a fronteggiare una difesa falcidiata dalle convocazioni nazionali (Basha, Capradossi, Gyomber). In attacco ritorno da titolare per Galano al fianco di Cissè e Improta. Grande atmosfera sugli spalti, con oltre mille tifosi campani nel settore ospiti.

Bari (4-3-3): Micai, Morleo, Cassani, Marrone, Fiamozzi; Busellato, Petriccione, Tello; Galano, Improta. A disp.: Conti, De Lucia, Kozak, Brienza, Anderson, Salzano, Iocolano, Floro Flores, Scalera, Nené, Pesce, Viola. All.: Grosso.

Avellino (4-4-1-1): Lezzerini; Ngawa, Migliorini, Kresic, Rizzato; Laverone, D’Angelo, Di Tacchio, Molina; Asencio; Ardemagni. A disp.: Radu, Iuliano, Pecorini, Marchizza, Moretti, Camarà, Castaldo, Falasco, Lasik, Paghera, Suagher, Bidaoui. All.: Novellino.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui